Il ruolo da Settimo Hokage sicuramente non gli concede tanto tempo di dedicarsi agli allenamenti, ma il nostro eroe è ancora in grado di proteggere tutto il Villaggio della Foglia.

Nel corso dell’ultimo episodio di Boruto: Naruto Next Generations, il 21°, è giunto lo scontro tra Sasuke e Naruto contro Shin Uchiha, ovvero il nemico dell’attuale arco narrativo tratto dal manga spin-off scritto e disegnato da Masashi Kishimoto dopo Naruto – Naruto Gaiden: Nanadaime Hokage to Akairo no Hanatsuzuki.

Nel corso dello scontro, l’obiettivo del nemico è di eliminare i due Uchiha rimasti, ovvero Sasuke e Sarada, ma mentre la piccola Uchiha stava per esser colpita arriva il Settimo Hokage che la salva ricorrendo al sempre rassicurante manto generato dal chakra della Volpe da Nove Code. Dopo questo contrattacco, Naruto resta sulla difensiva e lascia che sia Sasuke ad occuparsi del falso Uchiha nato da un esperimento di Orochimaru.

In un primo momento il fratello di Itachi riesce a tener testa allo scaltro nemico, tanto che lo abbatte con la sua caratteristica tecnica della palla di fuoco suprema. Tuttavia, il potere dello Sharingan Ipnotico di Shin consiste nell’applicare marchi sulle armi e di manipolarle come desidera anche a distanza e anche senza maneggiarle.

Shin aveva marchiato la katana di Sasuke perciò, mentre Sasuke si sta lanciando per il colpo di grazia al nemico, Shin controlla al katana, grazie allo Sharingan Ipnotico, e la lancia contro la pancia di Naruto che la penetra. E Naruto, ormai ferito, non l’aveva neanche sentita arrivare! Poco male dal momento che il potere di Kurama dentro sè è riuscito a rimarginare subito la ferita e a rimettere in sesto il Settimo Hokage come fosse nulla, ma è indubbio il calo di forza subito da Naruto Uzumaki.

Infatti è proprio Kurama a redarguire Naruto dicendogli, deluso, che il suo istinto da combattimento si sta arrugginendo, ma in realtà il suo punto era di dichiarare alla sua forza portante che ha perso il tocco che aveva durante la Quarta Grande Guerra contro Madara e Kaguya.

Tuttavia bisogna ricordare che Naruto è Settimo Hokage e che il ruolo non gli permette di avere tanto tempo per allenarsi, ma in Boruto: Naruto the Movie è lo stesso Hokage a salvare il Villaggio della Foglia dall’attacco di Momoshiki Otsutsuki, perciò piano piano il nostro protagonista acquisirà di nuovo il grande potere da eroe quale è e sarà sempre.

Se ve le siete perse, qui potete trovare le anticipazioni degli episodi per Boruto: Naruto Next Generations di giugno e inizio settembre, ma attenti agli SPOILER!

BORUTO: Naruto Next Generations è disegnato da Mikie Ikemoto (assistente di Kishimoto durante la serializzazione di NARUTO) e scritto da Ukyo Kodachi (assistente di Kishimoto durante la realizzazione della sceneggiatura del film di “Boruto: Naruto the Movie”) con la supervisione di Masashi Kishimoto il quale si occupa anche di essere l’editor. L’opera si pone come seguito al manga “NARUTO”. Attualmente sono stati pubblicati 15 capitoli, e i primi 11 sono raccolti in 3 volumi.

Tre romanzi sono basati sul franchise di Boruto: Naruto Next Generations. Il primo è disponibile in Giappone dal 2 maggio; il secondo, invece, dal 4 luglio; il terzo arriverà dal 4 settembre.

In Italia, il primo volume del manga arriverà il prossimo 2 novembre e sarà edito da Planet Manga.

La serie animata omonima, prodotta da Studio Pierrot, è in corso d’opera dal 5 aprile 2017 e attualmente sono stati trasmessi 21 episodi su TV Tokyo.

telegra_promo_mangaforever_2