Gli scienziati temono i robot da guerra

Pubblicato il 26 Agosto 2017 alle 13:00

Oltre 100 scienziati ed esperti hanno scritto una lettera aperta alle Nazioni Unite, manifestando un netto dissenso nei confronti dell’impiego dei robot da guerra.

Questa lettera aperta, che è stata firmata e sottoscritta da oltre 100 fra scienziati ed esperti, è stata resa pubblica in occasione della conferenza mondiale sulle IA, la IJCAI 2017 con l’obiettivo di mettere in guardia chiunque voglia impiegare in guerra dei robot dalle possibili conseguenze che comporterebbe l’impiego di macchine in grado di scegliere in maniera autonoma gli obiettivi dei propri attacchi, che potrebbero essere anche dei civili.

Riportiamo qui di seguito il testo integrale della lettera:

Poiché le compagnie stanno sviluppando le tecnologie che riguardano le Intelligenze Artificiali e la Robotica che potrebbero essere ridestinate allo sviluppo di armi autonome, ci sentiamo in particolar modo responsabili nel sollevare questo allarme.

Accogliamo calorosamente la decisione della conferenza della Convenzione su Certe Armi Convenzionali (CCW) della UN di formare un Gruppo di Esperti Governativi (GGE) sui sistemi di Armi Letali Autonome. Molti dei nostri ricercatori e ingegneri sarebbero felici di offrire consulenze tecniche per le vostre delibere.

Encomiamo la nomina dell’Ambasciatore Amandeep Singh Gill dall’India a Presidente del GGE. Preghiamo le Alte Parti Contraenti che partecipano al GGE di lavorare duramente per trovare le risorse per prevenire una corsa agli armamenti per queste armi, per proteggere i civili dal loro uso improprio, e per evitare gli effetti destabilizzanti di queste tecnologie.

Siamo dispiaciuti che il primo meeting del GGE, che avrebbe dovuto avere inizio oggi (21 agosto 2017) sia stato cancellato, a causa di un numero esiguo di Stati che ha disatteso i pagamenti dei propri contributi finanziari all’UN. Incoraggiamo perciò le Alte Parti Contraenti a duplicare i propri sforzi al primo meeting del GGE, ora pianificato per novembre.

Le Armi Autonome Letali minacciano di diventare la terza rivoluzione nella guerra. Una volta sviluppate, faranno in modo che i conflitti armati potranno essere combattuti su una scala più ampia che mai, e in un lasso di tempo più rapido di quanto gli umani possano comprendere.

Queste potrebbero essere armi di terrore, armi che despoti e terroristi potrebbero usare contro popolazioni innocenti, e armi che potrebbero essere hackerate in modi indesiderabili. Non abbiamo molto tempo per agire. Una volta che questo vaso di Pandora sarà aperto, sarà difficile da richiudere. Per questo, preghiamo le Alte Parti Contraenti di trovare un modo per proteggerci tutti da questi pericoli.

Fonte: FOL Institute.

TAGS

Articoli Correlati

La seconda stagione di Yashahime: Princess Half-Demon, sequel di InuYasha di Rumiko Takahashi, ha debuttato il 2 Ottobre 2021 sia...

04/12/2021 •

16:23

Il profilo Twitter ufficiale dell’anime che adatta il manga My Dress-Up Darling (Sono bisque doll wa koi o suru) di...

04/12/2021 •

15:54

Netflix ha pubblicato una video intervista con Yugo Kanno, autore della colonna sonora de Le Bizzarre Avventure di Jojo Parte 6...

04/12/2021 •

13:29