Game of Thrones: uno dei registi ammette le incongruenze della timeline

Pubblicato il 22 Agosto 2017 alle 18:05

La serie va in onda la domenica negli USA su HBO.

Intervistato da Variety, Alan Taylor (Thor: The Dark World, Terminator Genisys), regista di diversi episodi di Game of Thrones, tra cui Beyond the wall, andato in onda domenica scorsa negli USA, ha dichiarato: “Sapevamo che la timeline sarebbe diventata un po’ confusa. C’è Gendry che torna alla Barriera di corsa, i corvi che volano ad una certa distanza, i draghi che volano ad una certa distanza. Sul piano narrativo, Jon e compagnia hanno trascorso una notte sull’isolotto. Abbiamo cercato di mascherarlo grazie al crepuscolo eterno al nord della Barriera. C’è stato qualche tentativo di falsare la timeline. Per una parte del pubblico ha funzionato, per un’altra parte no. Sembrano tutti molto preoccupati sulla velocità dei corvi. C’è una cosa chiamata impossibilità plausibile, ed è quello che cerchiamo di ottenere piuttosto che delle plausibilità impossibili. Quindi abbiamo tirato per i capelli la plausibilità ma spero che la storia porti il pubblico a sorvolare su queste cose.”

Il finale di Game of Thrones si articolerà in due stagioni. La settima stagione è costituita da sette episodi. L’ottava dovrebbe essere composta da sei episodi e andrà in onda nel 2018.

Articoli Correlati

Importanti novità per i fan di Fruits Basket. Prelude, che non è altro che un film animato riassuntivo basato sulle...

02/12/2021 •

20:00

Il canale YouTube Gundam Info, riferimento internazionale per tutti gli appassionati della serie, ha rilasciato da poco...

02/12/2021 •

19:38

C’è grande fermento per i fan di Domestic Girlfriend. Gli innumerevoli punti di domanda che caratterizzano l’eventuale...

02/12/2021 •

19:00