Il Trono di Spade: il regista di “Beyond the Wall” parla dei momenti salienti dell’episodio

Pubblicato il 22 Agosto 2017 alle 19:25

Alan Taylor si è seduto insieme a The Hollywood Reporter per analizzare i momenti dell’ultimo episodio di Game of Thrones e spiegare le scene più enigmatiche.

ATTENZIONE LA SEGUENTE NEWS POTREBBE CONTENERE SPOILER!

Dopo aver avuto l’onore di essere il primo a portare in televisione i tre draghetti (è stato lui a filmare la nascita di Drogon, Viserion e Rhaegal al tempo della prima stagione), Alan Taylor si è assunto anche l’onore di mietere la prima vittima fra i figli di Daenerys. Nelle fasi finali del lunghissimo Beyond the Wall, infatti, il drago Viserion viene colpito a morte da una lancia del re della Notte e cade rovinosamente nel lago ghiacciato sul quale si stava svolgendo la battaglia. Addirittura, nell’ultimissima scena, gli Estranei riportano in vita il drago, che da potente alleato adesso è pronto a diventare un’ulteriore, pericolosissima risorsa per l’esercito dei non-morti.

Sulla questione, Taylor ha dichiarato:

“Quando ho letto la sceneggiatura per la prima volta mi sono subito sentito grato per questa possibilità, visto che ho una specie di striscia positiva con le morti dei personaggi HBO. Ho ucciso Ned Stark, ho ucciso Giulio Cesare in Rome, Bill Hickok in Deadwood, ho ucciso (SPOILER, ebbene si, anche dopo dieci anni) ne I Soprano. Da regista è magnifico quando hai a disposizione dei momenti simili, perché sai già che avranno un impatto molto forte dato che coinvolgono personaggi molto amati. Figuriamoci quando si tratta di un drago, amato praticamente da chiunque.

“Sono molto soddisfatto del lavoro che abbiamo fatto con Emilia Clarke e Kit Harington. C’è un momento davvero riuscitissimo nel quale riprendiamo tutto il dolore di Daenerys, che ha appena assistito alla morte di suo figlio, e poi tagliamo su Jon, infuriato col suo acerrimo nemico per ciò che ha fatto. In quel caso abbiamo messo a confronto due stati d’animo perfettamente opposti e gran parte del merito va ai due attori.”

Taylor, infine, ha parlato anche di un piccolo dettaglio che alcuni fan hanno notato a proposito della spada di Jon Snow, Lungo Artiglio: quando il re del Nord è immerso nel lago ghiacciato, un’inquadratura ci mostra la spada abbandonata vicino alla voragine dalla quale Jon riemergerà da un momento all’altro … e appena l’eroe esce dall’acqua, gli occhi del metalupo intarsiato sull’elsa di Lungo Artiglio si spalancano (secondo alcuni fan, l’essenza della spada è legata in qualche modo alla vita di Jon Snow).

“Non ho assolutamente niente a che fare con questo!” ha scherzato il regista. “Devono averlo inserito in post-produzione, non ricordo nemmeno di averlo letto nella sceneggiatura. Io l’ho visto quando me lo hanno fatto notare, sono andato a rivedere l’episodio e in effetti gli occhi di quella spada si aprivano davvero! Chi lo sa, forse quella è una spada magica e sta iniziando a mostrare il suo potere.”

L’ultimo episodio de Il Trono di Spade 7 andrà in onda il prossimo 28 agosto.

Fonte: THR

Articoli Correlati

“Non vedo l’ora di mostrare a tutti voi quel che abbiamo preparato…”, ha scritto il cineasta, allegando...

24/11/2021 •

17:00

Il film d’animazione DC League of Super-Pets di Jared Stern debutterà anche in Italia solo al cinema dal 18 Maggio 2022....

24/11/2021 •

16:10

Fin dal sorprendente trailer appariva chiaro cosa Kevin Feige e i suoi Marvel Studios avessero in mente per Hawkeye, la nuova...

24/11/2021 •

15:55