Sei le uscite per la casa editrice milanese

La settimana delle uscite Bonelli si apre martedì 25 luglio con l’arrivo nelle edicole italiane del Nathan Never Magazine 2017, il numero 3 della serie a cadenza annuale con tre storie a colori per raccontare come le donne possano trovare spazio in un universo fantascientifico. Con copertina di Germano Bonazzi e colori firmati GFB Comics, dunque, il Nathan Never Magazine di quest’anno si tinge di “rosa”, con un’uscita dedicata alla fantascienza al femminile. Tra i dossier, approfondimenti sulle ragazze del domani, le protagoniste dell’immaginario fantascientifico, ma anche sul rapporto sempre più stretto tra uomo e macchina, ormai entrato, nella fantascienza quanto nella realtà, nell’era dell’ibridazione. A completare il volume, tre storie complete a fumetti, tutte a colori. La prima è “Giochi di guerra” (Soggetto e sceneggiatura: Medda, Serra & Vigna; Disegni: Roberto De Angelis): un giovane genio del computer si infiltra senza volere nella rete informatica dell’esercito, mettendo così a rischio il programma di addestramento da parte della polizia metropolitana di un nuovo tipo di armatura mobile dotata di intelligenza artificiale. Tocca a Nathan e Legs salvare la situazione. La seconda storia è “La ladra” (Soggetto e sceneggiatura: Antonio Serra; Disegni: Giancarlo Olivares): dal passato dell’Agente speciale May Frayn ritorna Vincente Velasquez, perfido collezionista d’arte ai danni del quale, anni prima, le sorelle Frayn avevano compiuto un furto. Ora Velasquez vuole che May gli restituisca il dipinto “La morte di Cleopatra”, rubandolo dal museo a cui le tre ladre l’avevano donato. La terza e ultima storia è “I mille volti di Legs” (Soggetto e sceneggiatura: Michele Medda, Leo Ortolani, Alberto Ostini, Stefano Piani, Antonio Serra, Stefano Vietti, Bepi Vigna; Disegni: Silvio Camboni, Giancarlo Olivares, Leo Ortolani, Vanna Vinci): Miller, direttore della Casa editrice che pubblica il fumetto di Legs Weaver, informa Legs che, a causa di una flessione delle vendite, la serie è prossima alla chiusura e chiede l’autorizzazione a scrivere un’avventura in cui l’agente Weaver muoia eroicamente. A fronte della “vivace” reazione di Legs, il direttore le sottopone alcune possibili varianti – dallo stile manga alla bande dessinée, al fumetto umoristico – che permettano di proseguire la pubblicazione della serie.

Nathan Never non si fermerà di fronte a nulla pur di scoprire dove di nasconde Ned Mace come i lettori verificheranno in Nathan Never Rinascita 3, “La tela del ragno”. Il mensile è in uscita il 26 del mese con soggetto e sceneggiatura di Michele Medda, disegni e copertina di Germano Bonazzi con i colori di Gianmauro Cozzi. Nathan Never, tornato sulla Terra dopo la lunga permanenza nel monastero Shaolin di Tersicore, prosegue la caccia allo psicopatico omicida Ned Mace: l’ex sergente della Polizia metropolitana non lascerà nulla di intentato, pur di riabbracciare sua figlia Ann. Per trovarne le tracce, dovrà ricorrere all’aiuto di un abilissimo hacker, costretto su una sedia a levitazione magnetica.

Venerdì 28 luglio spazio poi al crossover più atteso dell’anno, quello nel quale Dylan Dog incontra Dampyr. La storia comincia sul Dylan Dog 371, “Arriva il Dampyr”, disponibile in due copertine, entrambe firmate da Gigi Cavenago. Dylan Dog incrocia dunque la sua pista con quella di Harlan Draka, il Dampyr, in una Londra precipitata nel terrore dalle mortali creature agli ordini di Lodbrok, il Maestro della Notte. Nel frattempo, John Ghost torna a tessere la sua oscura, imperscrutabile trama alle spalle dell’Inquilino di Craven Road, nella prima parte di una lunga vicenda che continuerà, trovando il suo epilogo, sulle pagine dell’albo di Dampyr 209, intitolato “L’Indagatore dell’Incubo”. Il mensile ha soggetto di Roberto Recchioni, sceneggiatura dello stesso Recchioni e di Giulio Antonio Gualtieri e disegni di Daniele Bigliardo.

Un nuovo romanzo originale, una storia mai letta a fumetti, un grande enigma inedito per Martin Mystère. Ecco cosa promette “La donna leopardo”, pubblicazione una tantum sotto l’etichetta di Martin Mystère One Shot. L’uscita, in programma per il 29 luglio, ha copertina di Aldo Di Gennaro mentre la firma del romanzo in sé è di Andrea Carlo Cappi. Martin Mystère, Diana Lombard e Java si rendono protagonisti di una corsa contro il tempo per fermare una minaccia dimenticata. Diecimila anni fa, al termine della guerra fra Atlantide e Mu, il mondo affronta la distruzione totale. Xiwa Nagmu detta “Donna Leopardo”, audace guerriera muviana, si ritira in una grotta per collaudare lo Strumento, una tecnologia mai sperimentata prima che potrebbe cambiare il corso della storia. Negli anni Trenta, in Cina, uno scienziato giapponese costringe un avventuriero italiano ad aiutarlo a recuperare lo Strumento, con cui l’Impero del Sol Levante potrebbe dominare il mondo. Ma non tutto andrà come previsto. Negli anni Ottanta, negli USA, un giovane e ambizioso informatico e un ex-agente nazista si mettono sulle tracce dello Strumento. Convinti che Martin Mystère ne sia in possesso, per impadronirsene sono pronti a ucciderlo. È in gioco il controllo di un potere incredibile e potenzialmente devastante. Ma il detective dell’impossibile ne è ancora all’oscuro.

Un caso difficile per la giovane Julia, una vicenda spinosa, legata a un gesto estremo e disperato è invece protagonista dello Speciale Julia numero 3. Il volume, a cadenza annuale, avrà come titolo “Il caso della gemella perduta” ed è anch’esso previsto per il 29 del mese con soggetto di Giancarlo Berardi, sceneggiatura dello stesso Berardi e di Maurizio Mantero, disegni di Steve Boraley, copertina di Marco Soldi e colori di Gloria Martinelli e Spartaco Lombardo. È il giorno della laurea di Julia, e ancora una volta il destino mette sulla sua strada un caso che chiede giustizia: una studentessa s’è uccisa. Le indagini portano alla luce una vita nascosta fatta di inganni e dissimulazione, un amore sfortunato e le manipolazioni di un santone.

L’unico appuntamento con le ristampe della settimana è con il mensile TuttoTEX che giunge alla pubblicazione numero 556. L’ostinato sceriffo Langdon sta dando la caccia ai rapinatori della banca di Angel Rock, Utah, con la sua “posse” di implacabili giustizieri. Come unica traccia ha la confessione in punto di morte di uno dei banditi. Quindi sa dove trovare i colpevoli: in una piccola valle immersa nella nebbia. Ma, nella capanna accerchiata dagli uomini di Langdon, ci sono solo alcuni innocenti cowboys del ranch Double C, tra cui Kit Willer, che è andato a far visita al suo amico Bronco Lane. Ed è solo l’inizio di una lunga e tragica fuga attraverso la prateria, in fondo alla quale, per Kit e per Bronco, c’è la minaccia della forca. L’albo, che ristampa una storia uscita per la prima volta nel febbraio del 2007, si intitola “Morte nella nebbia”, è previsto per il 27 del mese e ha testi di Mauro Boselli, disegni di Alfonso Font e copertina di Claudio Villa.

telegra_promo_mangaforever_2