Un nuovo report della Digital Foundry mostra quanto il gioco sia fedele all’intento di voler ricreare il mondo di Toy Story, basandosi sull’ultimo trailer del gioco, mostrato per la primissima volta al mondo durante lo scorso D23 Expo, organizzato dalla Disney.

Iniziamo subito con questa immagine, pubblicata su Twitter:

Toy Story è approdato nelle sale cinematografiche oltre 20 anni fa, per cui la speranza è che la grafica dei videogiochi sia arrivata almeno al livello in cui erano i film realizzati in computer grafica nel 1995. Dal video realizzato da Digital Foundry, potrete notare come Kingdom Hearts III mostra il mondo di Toy Story in maniera perfino migliore rispetto al film originale.

La pIxar ha dovuto aggiungere manualmente delle fonti di luce all’interno delle scene, per migliorare la luminosità sulle superfici di plastica dei giocattoli per tutto il film, ma con un po’ di aiuto da parte del motore grafico impiegato in Kingdom Hearts III, l’Unreal Engine 4, anche il gioco è in grado di provvedere questi effetti di luce in maniera più realistica: gli effetti di luce non penalizzano la riproduzione dettagliata delle texture:

Il report aggiunge che il gioco eccelle quando mostra le ambientazioni di gioco, le quali, mentre sono statiche e in qualche modo sfocate nel film, appaiono nel gioco molto più vibranti e dinamiche:

Guardando il giardino, l’influenza del modello di luminosità in Unreal Engine 4 si nota moltissimo. Tutto ha un senso di profondità; con l’erba del prato ombreggiata in maniera appropriata: infatti, ogni ciuffo di erba si muove sotto i piedi di Sora in modo dinamico, un grande miglioramento rispetto al fogliame statico e rigido del film.

L’unica lacuna visibile nelle scene del gioco mostrate nel video paragone, che potrete trovare poco più in basso, riguarda sono le ombre proiettate dagli oggetti che, poiché in Kingdom Hearts III devono essere renderizzate in tempo reale, sono meno dettagliate dell’equivalente nel film, che era, però, pre-renderizzato.

Il gioco prova ad ovviare a questo rendendo gli effetti visivi più vicini in maniera più dettagliata, e smussando gli angoli degli oggetti più lontani, ma per le grandi aree dense di azione, la comparsa e la scomparsa di alcune ombre è più o meno inevitabile.

Ecco infine, qui di seguito, il video paragone fra la grafica del mondo di Toy Story presente in Kingdom Hearts III e quella del film originale del 1995:

Il direttore del gioco Tetsuya Nomura ha divulgato un gran numero di notizie su Kingdom Hearts III, e ha parlato delle ragioni dietro la lunga gestazione del gioco,  dei mondi, di probabili DLC, delle nuove trasformazioni del Keyblade, della possibilità di vestire i panni di un secondo personaggio giocabile e anche dei villain, di Kairi e di ulteriori dettagli sulla storia, oltre che del modo in cui la storia presente nel gioco si inserisca nella timeline di Toy Story e dell’Attraction Flow.

L’uscita di Kingdom Hearts III è prevista per il 2018 e sarà disponibile per PS4 e Xbox One.

Fonte: Kotaku.

telegra_promo_mangaforever_2