Nuovi indizi dall’ultimo episodio dell’anime rivelerebbero il nome del potere oculare di Boruto.

ATTENZIONE LA SEGUENTE NEWS POTREBBE CONTENERE SPOILER!

Che Boruto Uzumaki goda di un potere oculare speciale e che gli permetta, secondo quello che sappiamo al momento, di guardare cose che gli altri non possono e di aprire varchi spazio-temporali, è una notizia assodata grazie agli ultimi eventi del manga e dell’anime, intitolati Boruto: Naruto Next Generations. In più, conosciamo anche il design del suo occhio speciale, ma ufficialmente non conosciamo nè l’origine e il nome.

Tuttavia nel corso dell’ultimo episodio di Boruto: Naruto Next Generations, il 15°, è apparso Toneri Otsutsuki – il villain di The Last: Naruto The Movie (per poi redimersi dai peccati) che possiede il Tenseigan – e, anche se non lo ha dichiarato apertamente, ha forse svelato il nome del potere oculare di Boruto. E un appassionato, che si firma su Reddit col nome di NFB42, sembrerebbe confermare il tutto.

Secondo l’utente, nell’ultimo episodio Toneri avrebbe dichiarato una frase in giapponese (ボルトの眼は浄眼だってよ) che in italiano tradurremmo con “l’occhio di Boruto è il Jougan”. In più Toneri, nel suo dialogo unilaterale, chiarisce che la porta aperta del Nue è stata sigillata, e che il Jougan non si paleserà per un po’.

Ed infatti, parlando di situazioni tangibili, l’occhio di Boruto si è addormentato dopo la cattura di Sumire e della bestia demoniaca che portava dentro di sè e che avrebbe distrutto il Villaggio della Foglia, il Nue. Boruto era in grado di vedere “l’ombra fantasma” generata dal Nue grazie al suo occhio, che temporaneamente daremo per scontato sia il Jougan, e che ora non si palesa più proprio perchè non c’è più l’ombra.

Quindi, facendo 2+2, potrebbe essere davvero il Jougan l’occhio speciale di Boruto, in quanto, a detta di Toneri, il Jougan non si vedrà per un po’ proprio nel momento in cui è stato messo a bada il Nue.

Inoltre, l’utente di Reddit ha riportato che il kanji giapponese di Jou (浄) si traduce con esorcismo o purificazione, e questo potere si riallaccia abbastanza bene con il potere dell’occhio di Boruto. Infatti, il figlio dell’Hokage riusciva a salvare tutte le persone che finivano sotto il demoniaco controllo del Nue attraverso il suo potere oculare.

Sembra che le prove vogliano condurre ad una sola conclusione: l’occhio di Boruto è il Jougan. Ma sarà davvero così? Al momento non ne siamo sicuri e la risposta definitiva non arriverà in tempi brevi, ma non appena ne sapremo di più vi informeremo.

Un paio di mesi fa avevamo anche ipotizzato che l’occhio di Boruto fosse il Tenseigan (occhio di Toneri) dal momento che il giovane ninja ha incontrato lo stesso Otsutsuki e anche perchè possiede le linee di sangue necessarie per possederlo.

Se ve le siete perse, qui potete raggiungere le anticipazioni e i titoli confermati degli episodi di luglio e inizio agosto, ma attenzione agli SPOILER! In più, ricordiamo che con l’episodio 19, che andrà in onda il 9 agosto 2017 in Giappone, avrà inizio la trasposizione di “Naruto Gaiden“, spin-off manga che racconta la storia di Sarada Uchiha scritta e disegnata da Masashi Kishimoto dopo la fine di Naruto.

Il Villaggio della Foglia è cambiato, si è evoluto e vive in una nuova era pacifica. Con alti grattacieli, grandi monitor computerizzati che trasmettono immagini (televisioni nella precedente generazione), distretti e strade per permettere alle auto di muoversi, il modo di vivere nel mondo dei ninja è cambiato…

Il Leader del Villaggio è il Settimo Hokage. Boruto è il figlio di Naruto Uzumaki, e per diventare un ninja deve frequentare l’accademia ninja. Tuttavia, tutti i coetanei di Boruto provano pregiudizi per lui, in quanto è il figlio del Settimo Hokage. Nonostante ciò, Boruto possiede delle abilità senza precedenti.

BORUTO: Naruto Next Generations è disegnato da Mikie Ikemoto (assistente di Kishimoto durante la serializzazione di NARUTO) e scritto da Ukyo Kodachi (assistente di Kishimoto durante la realizzazione della sceneggiatura del film di “Boruto: Naruto the Movie”) con la supervisione di Masashi Kishimoto il quale si occupa anche di essere l’editor. L’opera si pone come seguito al manga “NARUTO”. Attualmente sono stati pubblicati 14 capitoli, e i primi 11 sono raccolti in 3 volumi.

Due romanzi sono basati sul franchise di Boruto: Naruto Next Generations. Il primo è disponibile in Giappone dal 2 maggio; il secondo, invece, dal 4 luglio.

In Italia il manga arriverà il prossimo ottobre e sarà edito da Planet Manga.

La serie animata omonima, prodotta da Studio Pierrot, è in corso d’opera dal 5 aprile 2017 e attualmente sono stati trasmessi 15 episodi su TV Tokyo.

Fonte: CB

telegra_promo_mangaforever_2