Batman The Dark Knight n. 1- Review DC Comics

Pubblicato il 18 Ottobre 2011 alle 13:23

Il reboot ha azzerato la nuova serie regolare dedicata al Cavaliere Oscuro quand’era arrivata soltanto al n. 5, ovvero al termine della prima story-arc, e riparte ora sempre sotto l’egida di David Finch.

Batman The Dark Knight n. 1

Autori: Paul Jenkins (Testi); David Finch (Testi, disegni e copertina); Richard Friend (chine e copertina); Alex Sinclair (colori e copertina).
Casa editrice: DC Comics
Provenienza: USA
Prezzo: $ 2,99
Data di pubblicazione: 28 settembre 2011 (USA)

La testata sembra essere nata per seguire l’impronta di Hush, la miniserie di successo realizzata tra il 2002 e il 2003 da Jeph Loeb e Jim Lee. Gli ingredienti sono quelli: splash-pages di grande impatto, un Batman statuario e possente, tanti villains, supereroi comprimari del DC Universe, belle donne, una valanga di action e sfoggio di ipertecnologia senza troppe spiegazioni. Non a caso, i disegni di Finch, che collabora qui anche ai testi di Paul Jenkins, ricordano molto quelli granitici e spettacolari di Lee.

L’albo si apre con una veduta di Gotham stilizzata ed iconica, un massiccio agglomerato illuminato da pallidi fasci di luce. Tra i dirigibili che volano sulla metropoli, sotto una gigantesca luna piena, si fa largo il bat-wing dal quale salta fuori un Batman che domina una doppia splash-page, perfetto sia nell’anatomia che nella definizione del costume.

Assistiamo di seguito ad un evento di beneficienza della Waynecorp. durante il quale vengono introdotti due nuovi personaggi. Il primo è Forbes, glaciale agente degli affari interni. Si torna a parlare del progetto Batman Inc., l’iniziativa di Bruce Wayne per finanziare un network mondiale di vigilanti.

Poi c’è l’incantevole indoamericana Jaina Hudson, dalle linee morbide e sexy, con due occhi verdi ammalianti, naso sbarazzino e un sorriso che scioglie il cuore. Riesce a conquistare il lettore nel giro di due tavole e speriamo di vederla ancora a lungo.

L’aspetto grafico non può non ricordare anche il videogame di successo Batman: Arkham Asylum, di cui sta per uscire il sequel, Arkham City. E infatti assistiamo all’ennesima evasione di massa dal più celebre manicomio del mondo dei fumetti. Le dinamiche che seguono ricordano proprio quelle di un videogame, con avversari sempre più grossi e più forti da sconfiggere.

Delle quattro serie dedicate a Batman nelle nuove 52 testate DC, questa è certamente quella che ha minor spessore narrativo ma proprio per questo motivo si distingue dalle altre. Non ci sono contenuti o personaggi sfaccettati e approfonditi come in Detective Comics o Batman & Robin ma è davvero difficile resistere a un action così spassoso e ad una resa grafica così accattivante. Puro disimpegno.

Voto: 7

Articoli Correlati

Tutte le uscite Panini DC Italia del 14 ottobre 2021, direttamente dal sito Panini; scopriamo insieme le novità della casa...

09/10/2021 •

12:00

The Batman di Matt Reeves con Robert Pattinson uscirà nei cinema il 4 Marzo 2022, ma gli appassionati potranno immergersi nelle...

09/10/2021 •

11:42

Demon Slayer arriva su Crunchyroll Italia con le nuove stagioni della trasposizione anime. Si parte il 10 Ottobre 2021 con...

09/10/2021 •

10:10