All’E3 2017, durante la conferenza Microsoft, di cui potrete trovare un dettagliato resoconto in questo nostro articolo, Ubisoft ha finalmente rivelato Assassin’s Creed Origins, titolo in cui verranno introdotte alcune novità rispetto ai giochi usciti in precedenza e facenti parte della saga, descritte direttamente dal direttore del gioco, Ashraf Ismail.

Una delle nuove aggiunte avrà a che fare con i Personaggi Non Giocanti (o PNG) che incontreremo in game: nei passati titoli della fortunata e longeva serie, i PNG sembravano alquanto spenti e quasi privi di vita: mentre erano caratterizzati, anche se in modo piuttosto abbozzato, i PNG legati alle missioni, tutti gli altri che non avevano un ruolo nella storia, come i passanti per le strade, erano semplicemente pre-programmati per seguire una certa routine di azioni e movimenti.

A tal proposito, il direttore di Assassin’s Creed Origins, Ashraf Ismail, ha promesso che in questo ultimo titolo i PNG avranno una vita propria:

Abbiamo sviluppato questa nuova tecnologia per essere in grado di popolare (il mondo di gioco, N.d.R.) con centinaia di PNG umani e animali che hanno una vita, hanno una determinazione, hanno dei programmi, hanno posti in cui andare a dormire, posti in cui andare a mangiare, andare in bagno, lavorare. Tutto questo è integrato all’interno della struttura delle missioni.

Ismail prosegue poi facendo un esempio di come quanto detto finora sia stato implementato all’interno del gioco e di come, grazie a questo nuovo approccio ai PNG, anche le missioni ad essi collegati potranno essere portate a termine in circostanze e con stili di gioco diversi:

Dovete inseguire (un obiettivo, N.d.R.). Durante la missione, troverete stralci di informazioni sulla sua vita. Durante il giorno è fuori per passare al setaccio il territorio sulla propria carrozza. Durante la notte, torna a casa al suo forte e dorme nel suo abitacolo. L’idea è: “Ecco qui: avete queste informazioni, lui è il vostro obiettivo. Fate ciò che volete”.

Volete entrare con un approccio stealth per combatterlo? Volete andare fuori, nel mondo aperto, dove lo troverete su una carrozza e la ritenete una fantastica occasione per un combattimento su questo mezzo di trasporto? Sono situazioni completamente differenti. Stiamo giocando molto su questo.

Ismail promette, inoltre, altre migliorie ed aggiunte, inclusi più combattimenti aperti e l’aggiunta dei boss fight:

Volevamo i boss fight nel gioco. Volevamo davvero un AC con i combattimenti contro i boss. Così, abbiamo disseminato il mondo con tonnellate di contenuti opzionali per i combattimenti contro i boss, ma (li abbiamo inseriti, N.d.R.) anche nella questline principale.

Dunque, sembrerebbe proprio che lo stile di gioco di questo nuovo Assassin’s Creed Origins sia ispirato a una struttura simile allo stile action e di avventura di Zelda e, dunque, molto differente da quella a cui Ubisoft ci aveva abituati, con “milioni di marker casuali su una mappa gigante”.

Assassin’s Creed Origins verrà pubblicato per PC, Xbox One e PS4 on il prossimo 27 ottobre.

Fonte: Kotaku, via Comic Book.

telegra_promo_mangaforever_2