Il volume sarà disponibile dal 30 giugno.

UN CUCCHIAIO TROPPO CORTO (pagg. 128, euro 14.90), lo stesso titolo che Douglas Adams avrebbe voluto dare al terzo, incompiuto romanzo dedicato a Dirk Gently, è il titolo invece del secondo volume a fumetti del detective olistico.

Dopo aver assistito nel primo story arc a un’avventura inusuale ambienta negli USA, questa volta torniamo in Gran Bretagna. Dirk, visitato da incubi notturni relativi alla sua infanzia, è alle prese con una nuova avventura: una famiglia ha perso improvvisamente il dono della parola. Ad avvertirlo è Sally, una sexy infermiera che lavora all’ospedale di Woodshead, specializzato in pazienti affetti dalle più bizzarre e grottesche malattie. Un semplice caso clinico? Non se di mezzo c’è Dirk Gently, che si troverà in poco tempo catapultato nel cuore dell’Africa, alle prese con rinoceronti, bracconieri, elefanti che disegnano, un intero villaggio i cui abitanti hanno a loro volta perso la parola e misteriose presenze multicolori. E, nonostante lo scetticismo delle persone che lo accompagnano, il suo mantra si rivelerà ancora una volta efficace: tutto è interconnesso.

UN CUCCHIAIO TROPPO CORTO – scritto da Arvind Ethan David e disegnato da Ilias Kyriazis – è la conferma della capacità del personaggio di Dirk Gently di adattarsi perfettamente a qualunque medium. E di sposarsi col fumetto in maniera sorprendente.

telegra_promo_mangaforever_2