Uscirà il prossimo 4 ottobre in Italia.

Intervistato da IGN, Ridley Scott, regista di Blade Runner e produttore del sequel, ha parlato della possibilità che Rick Deckard sia un replicante: “E’ sempre stata la mia teoria. Non se ricordo se Hampton Fancher, lo sceneggiatore, fosse d’accordo con me. Qualcuno mi ha detto: ‘Non è un po’ stupido?’ Ed io ho risposto: ‘Senti, giudicherò io. Sono io il regista.’ All’epoca avevo 44 anni, avevo esperienza in film commerciali dopo I duellanti e Alien. All’epoca rispondevo con questa sicurezza. Harrison Ford aveva dei dubbi. Ed io gli ho detto: ‘Deve andare così perché Gaff, che lascia origami ovunque, te ne lascerà uno alla fine del film per dire: ‘Sono stato qui, l’ho lasciata vivere, e so che quando sei ubriaco vedi un unicorno.’ La verità verrà rivelata nel sequel, in un modo o nell’altro.”

Trent’anni dopo gli eventi del primo film, un nuovo Blade Runner di nome K, agente di polizia di Los Angeles, scopre un segreto che ha il potenziale per gettare ciò che resta della società nel caos. La scoperta di K lo porta alla ricerca di Rick Deckard, un ex Blade Runner scomparso da trent’anni.

Il film è il sequel del capolavoro di fantascienza diretto da Ridley Scott e uscito nel 1982. Blade Runner 2049 è diretto da Denis Villeneuve (Sicario, Prisoners). Hampton Fancher (co-sceneggiatore dell’originale) e Michael Green hanno scritto la sceneggiatura basata su un’idea di Fancher e Ridley Scott.

Blade Runner 2049 vede nel cast Harrison Ford, Ryan Gosling, Ana de Armas, Sylvia Hoeks, Robin Wright, Mackenzie Davis, Carla Juri, Lennie James, with Dave Bautista, Edward James Olmos e Jared Leto.

telegra_promo_mangaforever_2