Il film di Tim Burton celebra il 25° anniversario.

In occasione del 25° anniversario di Batman – Il Ritorno, Hollywood Reporter ha intervistato il regista e il cast del film. Michelle Pfeiffer, interprete di Catwoman, ha raccontato: “Era il costume più scomodo che avessi mai indossato. Dovevano riempirmi di borotalco per aiutarmi ad infilarlo e poi dovevano chiuderlo sotto vuoto. L’hanno dipinto con una vernice a base di silicone per dargli quella caratteristica brillantezza.”

“Non mi lasciavano andare in bagno con il costume e abbiamo dovuto porvi rimedio. Inoltre avevo quegli artigli e finivo sempre per conficcarli in qualcosa. La maschera mi distruggeva la faccia e mi soffocava. Avevamo molte seccature da risolvere.”

“Da giovane ero ossessionata da Catwoman. Quando ho sentito che Tim stava facendo il film e avevano scelto l’attrice per Catwoman, ero devastata. Avevano scelto Annette Bening. Poi è rimasta incinta e il resto è storia. A metà sceneggiatura ho detto a Tim che avrei fatto il film.”

La scena più folle a cui l’attrice prese parte, fu quella in cui dovette ingoiare il canarino del Pinguino e non si trattava di un oggetto di scena. Burton: “Non credo di essere mai rimasto così impressionato. Aveva un canarino vivo in bocca mentre la macchina da presa stava girando. E’ durato quattro o cinque secondi, poi l’ha lasciato volare via. Non avevamo la CG o il digitale. E’ stato così veloce che sembra quasi un effetto visivo.”

La Pfeiffer: “Ci ripenso e mi dico ‘Cosa mi è saltato in testa? Potevo prendere una malattia per essermi messa un canarino in bocca.’ All’epoca mi sembrava andasse bene. Non credo che quel canarino fosse drogato. Fu una ripresa sola. Credo che a Tim piaccia torturarmi un po’, è come un fratello minore dispettoso.”

telegra_promo_mangaforever_2