Il film d’animazione dovrebbe arrivare nelle sale tra il 2019 e il 2020.

In occasione del Ghostbusters Day che si è svolto giovedì scorso, Ivan Reitman, regista dei due film originali e produttore dei prossimi capitoli della saga, è intervenuto a Super News Live per parlare del futuro del franchise: “Una delle cose che i fan volevano, e lo volevo anch’io, è che questi mondi siano collegati in qualche modo. Volevano che i film che ho diretto negli anni ’80 fossero collegati al film di Paul Feig. E’ stato un po’ imbarazzante che non fossero collegati e ne abbiamo sentite di tutti i colori. Adesso voglio collegare tutto.”

“Stiamo pensando molto alla direzione giusta da dare al franchise. Una storia di Ghostbusters non deve svolgersi necessariamente a New York, può accadere ovunque. Sarebbe fantastico vedere fantasmi coreani o cinesi. Tutte le culture mondiali hanno grandi storie e racconti spaventosi. Sarebbe divertente avere delle succursali di acchiappafantasmi collegate con la sede centrale a New York.”

Ivan Reitman è a capo del team creativo Ghost Corps che ha il compito di rilanciare il franchise attraverso nuovi progetti, a cominciare dal remake al femminile uscito l’estate scorsa. Del team fa parte anche Dan Aykroyd, co-creatore della serie e interprete di Ray Stantz nel capostipite e nel sequel. Il prossimo progetto sarà il film d’animazione diretto da Fletcher Moules.

E’ inoltre in preparazione la nuova serie animata intitolata Ghostbusters: Ecto Force. Lo show sarà prodotto da Reitman e seguirà le vicende di una nuova generazione di Acchiappafantasmi. Sarà ambientata nel 2050. La serie dovrebbe debuttare all’inizio del 2018.

telegra_promo_mangaforever_2