Rinascita voleva essere a tutti gli effetti un nuovo punto di partenza che armonizzasse l’Universo DC pre-Flashpoint e quello New 52, ma per farlo sono stati necessari anche dei sacrifici.

Attenzione, la news che segue contiene grossi SPOILER circa la pubblicazione americana di una delle maggiori testate della DC Comics.

Ok, io l’avvertimento ve l’ho dato, ora sono c…avoli vostri se continuate a leggere!

Recentemente negli USA è stata pubblicata la minisaga “Superman Reborn” su Superman #18 e #19 e Action Comics #975 e #976. Con questa storia Dan Jurgens e Peter Tomasi hanno messo un po’ di ordine nella vita dell’Uomo d’Acciaio, senza dimenticarsi prima di fargli vivere uno dei peggiori incubi che avesse mai potuto affrontare: la perdita del figlio Jon.

Ebbene, la storia in questione funge da espediente per fondere assieme il Superman dei New 52 e quello pre-Flashpoint, tornato in scena proprio verso il finale dei New 52 e attualmente protagonista delle testate Superman ed Action Comics dell’era Rinascita.

A seguito dell’intervento di Mr. Mxyzptlk (fuggito dalla prigione di Mr. Oz), Jon viene rapito dal folletto della Quinta Dimensione, che minaccia Superman e la moglie Lois di portarglielo via per sempre se non avessero acconsentito a “giocare” al suo perverso gioco, col figlio come posta in palio. In tutto ciò si aggiungono le manipolazioni di Mr. Mxyzptlk che cancella il ricordo di Jon dalla mente di Lois.

Alla fine, naturalmente, Superman ha la meglio, riuscendo a scongiurare il rischio di perdere il figlio, ma nel finale si scopre che le “anime” di Lois e Clark sono divise e incomplete, perché durante i New 52 sono state separate in due da un misterioso personaggio (che potrebbe essere il Dr. Manhattan), divenendo il Superman New 52 e quello pre-Flashpoint. Fuse nuovamente assieme queste due metà, assistiamo a una riscrittura provvidenziale della continuity che, stando alle parole di Dan Jurgens – principale fautore della vicenda – integra assieme le storie lette finora di entrambe le versioni, ma allo stesso tempo cancella alcune vicende come la relazione tra Superman e Wonder Woman iniziata sul finire del primo anno dei New 52!

A questo punto ci troviamo di fronte a una nuova continuity per l’Uomo d’Acciaio, che è ormai coinvolto in una rapida corsa che ci porterà, a novembre, a un confronto ideologico (e perché no, probabilmente anche fisico) tra Superman e il Dr. Manhattan sulle pagine di Doomsday Clock, che promette di far luce sui misteri dietro la nascita dei New 52 e la Rinascita dell’Universo DC.

Fonte: ComicBook.com.

telegra_promo_mangaforever_2