Alla saga più discussa del momento non bastavano ben 9 uscite per sconvolgere ancora una volta l’Universo Marvel.

Abbiamo appena appreso che ad agosto l’evento “definitivo” della Marvel – quello che metterà in pausa i mega-crossover per qualche anno – il Secret Empire orchestrato da Nick Spencer e illustrato dal sempre ottimo Steve McNiven, non si concluderà come previsto col numero 9, ma avrà una decima uscita.

Secret Empire #10 è stato annunciato proprio in queste ore dalla Marvel Comics, proprio mentre la pubblicazione della saga che vede Capitan America, alias Steve Rogers, convertito alla causa dell’Hydra grazie alle macchinazioni del Teschio Rosso e all’uso del Cubo Cosmico, ha raggiunto più o meno la metà del suo cammino.

Stando alle parole di Tom Brevoort, SVP ed Executive Editor della Marvel:

Nick [Spencer, NdR] ha costruito ogni uscita di Secret Empire in modo che finisca con un capovolgimento improvviso, con una grande rivelazione oppure uno sviluppo scioccante, e la nona uscita non sarà da meno. Perciò avanzando verso il finale, col numero 10, gli eroi di tutto l’Universo Marvel saranno spinti verso il punto di rottura mentre noi ci precipiteremo verso il coinvolgente momento clou che abbiamo pianificato per mesi. Oh, e lasciatemelo dire: non ci limiteremo a utilizzare il Cubo Cosmico per far tornare tutto com’era – la posta in gioco è alta, forse più alta di quanto non sia mai stata prima.

A seguire la copertina di Secret Empire #10 in cui un Capitan America verde Hydra si staglia sui corpi degli eroi caduti.

E voi come pensate che la risolveranno questa volta? Assisteremo a un’altra morte di Capitan America? O forse scopriremo che in realtà era tutto un sogno nella testa di Bucky, mentre il razzo del Barone Zemo lo conduce verso morte (quasi) certa sui cieli dell’Oceano Atlantico?

telegra_promo_mangaforever_2