Dalla prima apparizione sulle pubblicazioni Mondadori fino alla RW-Lion.

Come tutti i personaggi DC Comics anche la storia editoriale di Wonder Woman nel nostro paese è abbastanza travagliata ed inizia negli anni ’60 con la Mondadori dove sul Superalbo – Nembo Kid, almanacco mensile che dava spazio agli eroi DC in piena Silver Age, trovavano spazio gli Amici della Giustizia, ovvero la Justice League, gruppo grazie al quale i lettori italiani fanno la conoscenza di Wonder Woman ribattezzata però Stella come usanza dell’epoca che voleva un profondo rimaneggiamento in fase di adattamento e non solo della storie.

Fra la fine degli anni ’60 e gli inizi dei ’70 i diritti DC vengono smembrati sostanzialmente fra 3 editori: Mondadori, Williams e Cenisio.

E proprio con la Mondadori Wonder Woman trova ancora spazio, fra il 1973 ed il 1974 per una decina di numeri, venne ospitata sulla collana Il Mago – La rivista dei fumetti e dell’umorismo – dal numero 21 al 32.

Le storie presentate furono quella della Golden Age, partendo dal seminale All Star Comics 8 del 1941 monco però di due tavole e senza copertine originali, e la scelta editoriale fu ben precisa e voluta da Fruttero & Lucentini, i famosi giallisti allora direttori della rivista, che ne decantarono le diverse qualità, soprattutto come eroina femminista e portabandiera dei diritti delle donne, in un breve articolo introduttivo sul numero d’esordio.

Tuttavia pur animati dalle migliori intenzioni evidentemente il destino contrario alla DC in Italia era più accanito: il formato della rivista era infatti over-size, addirittura un esorbitante 24×33, più di un moderno Absolute e non certo l’ideale per disegni così datati di cui si evidenziavano più difetti del necessario, senza colori ma in b/n, con episodi presi comunque a casaccio, sebbene per fortuna l’esatta sequenza cronologica non fosse così essenziale per la comprensione.

Nel gennaio del 1976 la Cenisio fa ripartire, dopo un ’75 senza serie DC, due testate mensili una per Superman ed una per Batman e nel marzo del 1980 viene varata la prima testata in assoluto dedicata a Wonder Womanin coppia con Aquaman – che durerà 8 numeri cioè fino all’ottobre dello stesso anno quando la casa editrice inizierà ad avvertire i primi segni di crisi e a chiudere conseguentemente il suo parco testate facendo uscire tra l’ottobre e il dicembre del 1980 gli ultimi Batman (58) e Superman (60) in formato comic-book e passando entrambi ad un più modesto formato ridotto, con il primo che diventa Batman & Co. e raccoglie i resti di tutti i personaggi delle testate chiuse pubblicando ancora qualche storia di Flash, Lanterna Verde, Wonder Woman e Aquaman.

La Wonder Woman targata Cenisio raccoglie storie pubblicate negli USA fra il 1978-1979 firmate da Jake C. Harris, e successivamente da Paul Levitz e Gerry Conway, con i buoni disegni di José Delbo per poi traferirsi ad intermittenza su Batman, a partire dal #59 cioè quando quando la testata diventa Batman& Co.

Infine da segnalare anche il supplemento a Superman #37, albo in grande formato, intitolato enfaticamente “Superman contro Wonder Woman”.

Eccovi le copertine della serie Cenisio e dello speciale:

Arriviamo così agli anni ’80 avari di pubblicazioni DC Comics ed in cui Wonder Woman viene snobbata, dovremo infatti aspettare il 1990 con l’avvento della Play Press per rivedere l’eroina e più precisamente la ritroveremo sullo spillato Justice League con la fondamentale run di George Perez , successivamente coadiuvato da Len Wein, di cui vengono proposti i primi 23 numeri più un annual.

Con la chiusura dello spillato con il #33 nel dicembre 1992 si apre una voragine di storie che non verrà colmato ed infatti dovremo fare una salto fino all’aprile del 1996 cioè quando viene varata la serie Catwoman/Wonder Woman.

Catwoman/Wonder Woman durerà 21 numeri, chiuderà a dicembre 1997, e presenterà prima episodi della run di William Mesner Loebs con i conturbanti disegni di Mike Deodato Jr. e poi a partire dal #11 episodi della run di John Byrne che avrebbe curato testi e disegni.

Eccovi alcune copertine di questa serie:

GIRATE PAGINA PER IL SECONDO PERIODO PLAY PRESS, L’ARRIVO DELLA PLANETA DeAGOSTINI e L’ATTUALE GESTIONE RW-LION

telegra_promo_mangaforever_2