Oceania: 5 motivi per non perdere il classico Disney in Blu-ray

Pubblicato il 15 Maggio 2017 alle 15:25

Il film di Ron Clements e John Musker è un’autentica scoperta nell’edizione home video.

Oceania (in originale Moana), diretto da Ron Clements e John Musker (La Sirenetta, Aladdin, La Principessa e il Ranocchio) e prodotto da Osnat Shurer (Stu – Anche un Alieno può Sbagliare, One Man Band) e con le musiche di Lin-Manuel Miranda (Hamilton), Mark Mancina e Opetaia Foa‘, è il 56° Classico Disney; insieme a Zootropolis, ha segnato la settima volta che due classici Disney sono stati distribuiti nello stesso anno.

Esotici contenuti ed extra proiettano gli spettatori in stupende terre lontane bagnate dall’oceano nell’edizione home video (in DVD, Blu-ray, Blu-ray 3D ed esclusiva Blu-ray 3D Steelbook) disponibile dal 26 Aprile.

Ecco 5 motivi per non perdervela:

05. la confezione

L’edizione 3D è disponibile in due versioni che esteticamente sono davvero una gioia per gli occhi (e al tatto): lo slipcase con cartoncino esterno ha la copertina in rilievo e i dischi serigrafati all’interno, mentre l’edizione limitata Steelbook metallica permette, togliendo il cartoncino esterno, di non leggere la scritta “Oceania” (nemmeno sul laterale, dove figurano i volti dei protagonisti), per i puristi del titolo originale.

04. la qualità audio/video

Quello che gli autori sono riusciti a fare con l’acqua in questo lungometraggio ha dell’encomiabile. “Cerchiamo sempre di superarci in ogni nuovo classico Disney e di fare sempre un passo avanti per i film a venire” dichiarano nei contenuti speciali gli animatori della pellicola. Se al cinema la resa era perfetta, a casa lo sarà ancora di più, anche nei suoni della cultura del Pacifico e nel rumore delle onde che si infrangono.

03. i contenuti speciali

La Disney non ha badato a lasciarne fuori nessuno nell’edizione blu-ray. A partire dall’approfondimento Voce delle isole volto a mostrare come la popolazione autoctona delle Isole del Pacifico abbia accolto e aiutato i due registi e la produzione nella realizzazione del film, dando loro consigli affinché la propria cultura venisse rispettata e raffigurata in modo degno. Alcune simpatiche curiosità come il brano Disney preferito degli interpreti musicali e del cast sono rivelate in Le cose che non sapevi…. Uno speciale sull’animazione 3D (una novità per i due registi) e 2D (visibile nei tatuaggi animati di Maui) del film approfondisce soprattutto la loro inedita interazione. La moda isolana racconta i costumi del film attraverso l’animatrice addetta, tra difficoltà, sfide e soddisfazioni, utilizzando proprio i materiali degli abitanti delle isole. Vari approfondimenti musicali mostrano il percorso che ha portato alla sinergia fra Lin-Manuel Miranda, reduce dal successo a Broadway del musical Hamilton, il jazzista Mark Mancina e la star locale Opetaia Foa‘. Inoltre è presente il video della canzone simbolo ‘Oltre l’Orizzonte’ (in originale ‘How Far I’ll Go) interpretata da Alessia Cara come nei titoli di coda e la versione del film in multi-lingua della distribuzione mondiale (un simpatico mash-up linguistico, insomma); senza dimenticare il brano inedito ‘Warrior Face’, registrato nel camerino di Miranda dalle star di Hamilton. Non mancano le scene eliminate che permettono di scoprire la versione originaria del film, dove la parte iniziale dedicata alla crescita di Moana/Vaiana era più cospicua, così come i membri della famiglia (c’erano sei fratelli maschi, un patriarcato e una consapevolezza della navigazione maggiore per tutti). Simpatici gli Easter Eggs nascosti nel film sugli altre opere disneyane rivelati dalla stessa giovane protagonista Auli’i Cravalho.

02. Dwayne ‘The Rock’ Johnson

Per vederlo – anzi, sentirlo, vi sarà bastato andare al cinema (però solo nella versione originale) ma solamente nell’edizione home video potrete vedere uno spassoso cortometraggio realizzato appositamente di cui è protagonista, ‘A Pesca’, in cui Moana/Vaiana sta giocando con l’Oceano sullo scoglio di un’isola. Maui, affamato, decide di andare a pesca, così Moana/Vaiana e l’Oceano decidono di fargli degli scherzi, impedendogli di prendere il pesce. Johnson ha voluto da subito prendere parte al lungometraggio per le proprie origini samoane. Inoltre nel disco è presente il corto che introduce il film, ovvero ‘Testa o Cuore’ che, diretto dal regista esordiente Leo Matsuda, racconta lo scontro tra due aspetti della personalità umana: quello pragmatico e logico e quello più spensierato e avventuroso. Due anime che soprattutto gli studenti di materie artistiche conoscono bene e con cui devono confrontarsi ogni giorno, loro malgrado.

01. la versione originale

L’edizione home video permette come sappiamo di poter confrontare la versione originale con quella doppiata. In questo caso non solo il titolo o i dialoghi, ma anche e soprattutto la resa delle canzoni, come la spassosa “You’re welcome” (in italiano “Tranquilla” che diventa “Prego” solo nei titoli di coda) che introduce il personaggio di Maui e la bontà di Dwayne Johnson, come raccontano i produttori negli extra, “A lui puoi far dire anche cose all’apparenza egoistiche che risulterà comunque simpatico”. Ma anche gli interpreti italiani della pellicola, come Angela FinocchiaroRaphael GualazziChiara GrispoRocco Hunt, vincitore del Festival di Sanremo 2014 nella sezione “Nuove proposte” e Sergio Sylvestre, il cantante vincitore della scorsa edizione di Amici di Maria De Filippi.

Oceania riporta in vita la tradizione degli abitanti delle Isole del Pacifico che per tremila anni furono i più grandi navigatori al mondo. Vaiana, una vivace adolescente, non teme di imbarcarsi in una coraggiosa missione per salvare il suo popolo, alla ricerca del semidio in disgrazia Maui. Insieme,  i due attraverseranno l’oceano in un viaggio pieno d’azione  che li porterà ad affrontare creature feroci e ostacoli apparentemente impossibili. Lungo il percorso, Vaiana porterà a compimento l’antica ricerca dei suoi antenati e troverà l’unica cosa che ha sempre desiderato: la propria identità.

TAGS

Articoli Correlati

One Piece ha ripreso la sua regolare serializzazione settimanale dopo la pausa di un mese di Eiichiro Oda in vista...

15/08/2022 •

19:00

Successivamente ad alcune notizie spesso non confermate, questa volta abbiamo una dichiarazione ufficiale direttamente dalla...

15/08/2022 •

16:30

I lettori di Dragon Ball Super nello scorso capitolo hanno visto scagliare il più forte attacco di Granolah durante un violento...

15/08/2022 •

14:00