Se siete curiosi di informarvi sulle pause di Togashi, qui abbiamo riportato il calendario aggiornato.

Nonostante corra l’indiscrezione secondo la quale il volume 34 di Hunter x Hunter, manga scritto e disegnato (ma al momento in pausa) da Yoshihiro Togashi su Weekly Shonen Jump, sia destinato ad essere pubblicato in Giappone il 26 giugno 2017 (qui i dettagli), come pensavamo, questo non avrebbe significato un ritorno alla serializzazione del manga che sta facendo discutere in termini di pause.

Infatti, alla luce del possibile nuovo volume, secondo quanto riporta KOTAKU, Get News ha chiesto a Shueisha (editore del manga di Togashi) se questo significasse la fine della pausa, ma Shueisha ha risposto con queste parole:

Per quanto riguarda la ripresa della serializzazione, al momento è ancora incerta. Una volta stabilita, sarà formalmente annunciata nella rivista“.

Nulla da fare, la pausa continua e non si conosce un minimo indizio sul ritorno di Togashi.

L’ultima ripresa del manga è avvenuta nell’aprile 2016 per poi fermarsi nel giugno 2016, dopo due anni di pausa cominciata nel numero doppio 37-38 di Weekly Shonen Jump pubblicato nell’agosto del 2014. L’ultimo capitolo, il 360° è stato pubblicato nel numero 30 di Weekly Shonen Jump del 2016.

L’ultimo volume, pubblicato in Giappone il 3 giugno 2016, è stato il numero 33. In Italia è disponibile dal 9 dicembre 2016 sotto l’etichetta di Planet Manga.

Hunter x Hunter ha debuttato il 3 Marzo del 1998 all’interno di Weekly Shonen Jump, la stessa rivista che ha ospitato i precedenti successi del maestro Togashi (Yu degli Spettri dal Novembre del 1990 al Luglio del 1994 e Level E dal Settembre del 1995 al Dicembre del 1996). Il manga comprende per ora 360 capitoli con 350 raccolti in 33 volumi.

Dal 2006 la serializzazione diventa irregolare a causa dei problemi di salute dell’autore (ma c’è chi maligna si tratti solo di pigrizia), fino a raggiungere il record di assenza da 80 numeri consecutivi di Jump dal 39° numero del 2014 al 19° del 2016.

Ha ispirato due serie animate per la tv, due film per il cinema e diversi OVA.

Fonte: kotaku.com

telegra_promo_mangaforever_2