Dragon Ball: Akira Toriyama ammette di essersi dimenticato di uno stadio del Super Saiyan

Pubblicato il 21 Marzo 2017 alle 12:00

Akira Toriyama svela aneddoti sulle sue abitudini lavorative.

Quando Akira Toriyama, nel manga di Dragon Ball, svelò per la prima volta il famoso stadio del Super Saiyan, correva l’arco narrativo di Freezer e soltanto un guerriero era in grado di toccare quel livello, ovvero Goku.

Poco tempo dopo, però, abbiamo visto come anche tanti altri Saiyan siano riusciti a raggiungere facilmente lo stadio dai capelli biondi (se volete consideriamo anche il colore rosso e blu), e come se non bastasse, l’autore decideva anche di incrementarne i livelli. Con questa scelta, abbiamo avuto tantissimi Super Saiyan e tantissimi livelli. In altre parole, le trasformazioni sono state delle risorse importanti per questo manga di combattimento, ma hanno anche portato dei svantaggi. Infatti, se considerassimo tutti gli stadi del Super Saiyan e le evoluzioni dei nemici, comprendiamo perfettamente come Akira Toriyama (anche a causa delle sue discutibili abitudini lavorative) sia arrivato a dimenticarsi di un importante stadio del Super Saiyan.

Akira Toriyama, in un’intervista per V-Jump (rivista dove viene serializzato Dragon Ball Super) ha dichiarato che nel corso del suo lavoro non prende nota o scrive promemoria sulle storie che realizza, e dal momento che si fida ciecamente della sua mente, questa abitudine gli ha dato dei grattacapi.

Infatti, Akira Toriyama dichiara che non prende nota sulle storie, ed ecco il motivo per cui dimentica molto. “Se non dimenticassi alcune idee, allora non sentirei la necessità di crearne di nuove“, così giustifica il mangaka la sua tendenza a dimenticare. “Vi ricordate il Super Saiyan di 3° livello? Lo dimenticai e pensai che si trattasse del Super Saiyan del 2° livello, anche se sono stato io a creare queste evoluzioni“.

E’ indubbio la genialità dell’autore. Ha creato un manga che dopo 30 anni continua ad avere un seguito senza precedenti, ma ce ne passa di acqua sotto i ponti dal secondo al terzo livello. Il secondo è quasi uguale al primo, con la differenza dell’aumento di potere e di scariche elettriche che attraversano il corpo. Il terzo, invece, è caratterizzato dalla crescita esponenziale dei capelli e dalla muscolatura più prosperosa. Forse il reale motivo per cui non tutti i Saiyan riescono a raggiungere il terzo livello è legato all’averlo dimenticato? Potrebbe anche essere. Tuttavia è indubbio che richiede una grande quantità di energia e che rallenta i movimenti, quindi non tutti potrebbero essere in grado di contenerla.

Parlando di Super Saiyan, se vi interessasse sapere il motivo per cui hanno i capelli biondi potete scoprirlo qui.

Fonte: comicobook.com

Articoli Correlati

Come ormai sappiamo negli ultimi anni, in particolare da quando i Marvel Studios si sono imposti sul mercato diventando leader...

18/10/2021 •

10:00

La serie anime che adatta il seinen manga storico Kingdom – La Guerra dei 500 anni di Yasuhisa Hara proseguirà con la...

17/10/2021 •

18:37

HBO Max ha annunciato che sia Titans sia Doom Patrol proseguiranno con le rispettive stagioni 4. L’annuncio arriva dal DC...

17/10/2021 •

14:21