GP Publishing presenta al suo pubblico “Cage of Eden”, shonen d’azione firmato da Yoshinobu Yamada, che intreccia mistero e fantascienza alla “Lost”.

CAGE OF EDEN VOL. 1-2

Autore: Yoshinobu Yamada

Editore: GP Publishing

Provenienza: Giappone

Prezzo: € 5,90

Di ritorno dalla gita scolastica, l’aereo su cui Akira Sengoku e i suoi compagni stanno viaggiando precipita. Miracolosamente illeso, Akira, grazie alle informazioni dello scontroso Mariya, studente geniale sopravvissuto anch’egli all’impatto, deve constatare di trovarsi in mezzo ad una giungla popolata da animali preistorici estinti da milioni di anni, su di un’isola di cui non sembrano esistere tracce sulle cartine moderne.

Ritrovata sana e salva anche l’amica Rion e buona parte dei loro compagni, comincia per i protagonisti la dura lotta per la sopravvivenza in un mondo selvaggio e sconosciuto, mentre il mistero che avvolge la reale natura dell’incidente inizia a prendere forma.

GP Publishing arricchisce il suo catalogo shonen con “Cage of Eden” (Eden No Ori), serie d’azione scritta e disegnata da Yoshinobu Yamada. L’opera al momento è in corso di serializzazione ed è stata raccolta in tredici tankobon.

I disegni di Yamada sono puliti e precisi, dal segno sicuro e dal design accattivante, ma che non presentano particolari note di merito, rientrando nella media di buona parte dei titoli shonen. A compensare questa semplicità di fondo delle figure umane, un accurato lavoro di scenografia e di documentazione circa le specie animali estinte, una buona alternativa al clichè abusato di dinosauri e affini.

Dopo un inizio segnato da tavole piuttosto affollate, con l’arrivo sull’isola non solo si ha la prima essenziale svolta a livello della trama, ma anche un cambiamento nella composizione delle vignette, ridotte in numero e ampliate nella dimensioni, per dare il giusto risalto alle azioni e agli ambienti nei quali si svolgono. La lettura è quindi scorrevole e dal ritmo serrato.

Per quanto riguarda il piano narrativo, di per sé la storia risulta piacevole e ben costruita, sia nelle sequenze d’azione che nella preparazione della tensione che precede i colpi di scena. Pecca piuttosto fastidiosa è il frequente ricorso al fanservice, francamente inutile e nella maggior parte delle occasioni semplicemente inopportuno rispetto al tono drammatico delle vicende.

Le caratterizzazioni dei personaggi, così come detto per il disegno, pur risultando ben fatte e convincenti nell’insieme, rientrano anch’esse nella media dei protagonisti che popolano il panorama shonen. Interessante comunque lo spunto che permette di leggere l’intera storia come una vita parallela, dove i ruoli normalmente ricoperti da ciascuno vengono spesso sovvertiti dal cambio di contesto (vedi il personaggio di Akira).

L’edizione proposta da GP Publishing è ben curata, per volumi da fumetteria di piccolo formato (11,5×17,5), con sovraccoperta, da 192 pagine su carta bianca e resistente. Il rapporto qualità-prezzo è quindi proporzionato.

Concludendo, “Cage of Eden” è un buon titolo nel complesso, uno shonen d’azione con toni drammatici, mistery e adrenalinico, ma stando ai segnali dei primi due volumi, esposto a un certo rischio di ripetitività delle situazioni e di forzature. Da provare se siete amanti del genere avventuroso e fantascientifico alla “Lost”.

VOTO: 7

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui