E se Indiana Jones fosse un sogno di Han Solo?

Pubblicato il 19 Febbraio 2017 alle 21:43

La teoria, che circola da anni, è stata analizzata nei minimi particolari dal sito “L’Insolenza di R2D2!”.

Se vi dichiarate fan di Star Wars, non potete non conoscere una delle scene più famose de L’Impero Colpisce Ancora, quella in cui Han Solo viene imprigionato e congelato nella grafite.

Lo ritroveremo poi nel palazzo di Jabba, all’inizio de Il Ritorno dello Jedi, quando Luke, Leia e gli altri riusciranno a scongelarlo. Ma, nel periodo di tempo trascorso in ibernazione, il povero Han avrà dormito un lungo sonno senza sogni, oppure ha potuto quanto meno godere di un po’ di sano intrattenimento onirico?

Partendo dal presupposto che Han abbia potuto sognare all’interno della grafite, alcuni fan di Star Wars e della saga di Indiana Jones hanno ipotizzato che le avventure dell’archeologo avventuriero non siano altro che un sogno del più grande pilota della galassia, colui che a bordo del Millennium Falcon fu in grado di far percorrere la rotta di Kessel in soli dodici parsec.

La divertente teoria circola da tanti anni ormai, ma recentemente il sito italiano “L’Insolenza di R2D2” ha raccolto una serie di prove che la convaliderebbero.

Ad esempio, ne I Predatori dell’Arca Perduta, Indy fugge via a bordo di un biplano denominato OB-CPO (abbreviazione di Obi-Wan e C3PO). Inoltre, nella camera che custodiva l’Arca dell’Alleanza, fra i numerosi geroglifici inquadrati ce ne sarebbe uno in particolare che ritrae i droidi simboli di SW, R2D2 e C3PO.

E poi ancora, i nazisti con cui Indiana Jones ha a che fare sarebbero una rappresentazione onirica del malvagio impero Galattico; un locale del secondo capitolo della saga del professor Jones, Il Tempio Maledetto, è chiamato “Club Obi-Wan”; nel terzo capitolo, L’Ultima Crociata, compaiono dei barili con all’interno una misteriosa sostanza denominata “carboneto” (cioè la carbonite in cui il nostro sognante Han è imprigionato).

Certo, qualsiasi persona sana di mente sosterrebbe che tutti questi rimandi e citazioni a Star Wars siano stati inseriti nella saga di Indiana Jones perché dietro entrambe c’è George Lucas (che ideò il soggetto della saga), e perché Spielberg (regista di Indiana Jones) è un suo carissimo amico. Ma perché voler per forza passare da persone sane di mente quando la seconda ipotesi è di gran lunga più romantica e spassosa?

Articoli Correlati

Arrivano diverse novità sul film Dragon Ball Super: Super Hero dal New York Comic Con. Il film si svolgerà 10 anni dopo la...

07/10/2021 •

19:01

Resident Evil: Welcome to Raccoon City, il nuovo film sulla celebre serie di videogame, sta per debuttare nei cinema degli USA....

07/10/2021 •

17:50

Hotel Transylvania 4 – Transformania arriverà su Amazon Prime Video in esclusiva streaming. Il quarto capitolo della serie...

07/10/2021 •

16:30