Top & Flop Comics, un nuovo appuntamento mensile che avrà lo scopo di segnalare le migliori e peggiori letture del mese attraverso rapide e fugaci impressioni personali.

E siamo a tre. Con questa nuova Top & Flop Comics diventano ben tre le rubriche di Mangaforever che saranno gestite direttamente dal sottoscritto. Mi chiedo cosa avete fatto di male voi lettori per sopportare uno come me così tante volte… poveracci, non vi invidio per niente.

In ogni caso, che vi piaccia o no, Top & Flop Comics sarà un appuntamento mensile e avrà lo scopo di segnalare le migliori e le peggiori letture che mi sono capitate tra le mani in un determinato mese. Non scriverò vere e proprie recensioni (quelle del nostro Sergio L. Duma sono insuperabili) ma veloci impressioni scritte a caldo dopo la lettura.
Ricordo infine, che da queste parti capiterà spesso qualche discordanza tra il mese di uscita del singolo albo e la mia effettiva lettura.

TOP

PRIMO TOP
SUPER EROI – GRANDI SAGHE n°76 – Wolverine: Vecchio Logan – RCS
Iniziare una nuova rubrica parlando di un albo un po’ datato è come darsi la zappa sui piedi, ma non potevo non mettere Old man Logan tra le migliori cose lette nel mese di agosto. Vecchio Logan era lì, fermo nella mia libreria da mesi e, complice l’estate, finalmente ho avuto modo di ammirare le belle tavole di McNiven, che si conferma uno dei miei illustratori preferiti. Personalmente sono stanco di realtà alternative e storie ambientate in futuri apocalittici, ma Vecchio logan si lascia leggere con piacere. Impossibile non notare che tutta la storia di Millar è un chiaro riferimento al film Gli spietati di Clint Eastwood.
Voto: 8


SECONDO TOP
UNKNOWN SOLDIER n°4 – Beautiful world – Planeta DeAgostini
Ultimo numero. Il dott. Moses Lwanga conoscerà il suo fato.
Qualche mese fa tra queste pagine, si era parlato del volume d’esordio di questa serie Vertigo scritta da Joshua Dysart e disegnata da Alberto Ponticelli. Le due recensioni furono contrastanti. Devo dare atto a Sergio L. Duma che i volumi successivi non sono stati all’altezza del primo, ma questo ultimo capitolo si lascia leggere con piacere.
Tutti i nodi verranno al pettine e il nostro Ponticelli rimane sempre un ‘eccezionale disegnatore. Poi ho finalmente tra le mani un volume della Planeta SENZA grossolani errori di lettering!!!! Questo è un evento!!  Voto: 7

 

TERZO TOP
GLI INCREDIBILI X-MEN n°252 – Panini Comics
Chi scrive è sempre stato un appassionato dei mutanti Marvel. Ultimamente però gli X-Men se la passano davvero male in fatto di testi (basta leggere le storie di Fraction per rendersene conto). Con Secondo avvento invece le cose sono nettamente migliorate e ho goduto appieno il ritorno di Hope nella nostra realtà.
Secondo avvento è una bella saga tutta azione, piena di morti e mutilazioni ma finalmente ben scritta e altrettanto ben disegnata (a parte Greg Land che meriterebbe un discorso a parte).
Infine, un grosso punto di merito và alle bellissime cover di Adi Granov. Ottimo piacere visivo.  Voto: 7

FLOP

TERZO FLOP
100% MARVEL – La vendetta di Moon Knight n°2 – Non morto, ucciso – Panini comics
Le solite cose. Ho sempre avuto un debole per il personaggio di Moon Knight. Sarà per colpa della vecchia serie di Doug Moench e Bill Sienkiewicz, ma vedere scrivere storie su Marc Spector così elementari da Gregg Hurwitz mi assale inevitabilmente un pochino di delusione. Possibile che il nostro sceneggiatore non trovi idee migliori di raccontare di un Uomo sabbia in formato grattacielo? E poi… mi ritrovo di nuovo tra i piedi Deadpool. Speriamo nella nuova serie a firma Bendis e Maalev.
Voto: 5

 

SECONDO FLOP
DEVIL & HULK n°175 – Panini comics
Quando, qualche numero or sono, ebbe termine l’elementare ciclo di Red Hulk a firma Loeb ero contento pensando che il peggio si fosse già visto. Ovviamente mi sbagliavo perché dopo Loeb, ai testi è giunto Jeff Parker e le cose non sono per nulla cambiate. Le storie rimangono ancora sempre e solo semplici pretesti per finire sempre con le solite botte da orbi. Mi viene voglia di rileggere Non è acqua mitica storia del gigante di giada scritta da Peter David.
Le uniche note positive di questo albo sono le tavole del bravissimo Marco Checchetto alle prese con Devil. Dell’insulsa saga Shadowland purtroppo parliamo più sotto. 
Voto: 5

PRIMO FLOP
MARVEL UNIVERSE n°7 – Speciale Shadowland – Panini Comics
Shadowland è semplicemente un pianto. Ho pensato questo alla fine della lettura di questo albo.
Questo volumetto speciale presenta quattro storie dalla qualità trascurabile. L’unica che merita di essere ricordata è quella su Ghost Rider, disegnata da Clayton Crain, che dovrebbe pesare sull’economia della saga. Dopo The Losers e Hellblazer, mi aspettavo tanto dal Daredevil di Andy Diggle e invece questa serie si sta impantanando in questa brutta palude che si chiama Shadowland. Speriamo recuperi nell’imminente finale. Ma ne dubito fortemente.
Voto: 4

 

Per questo mese ci fermiamo qui sperando che la nuova Top & Flop Comics sia stata di vostro gradimento. Non dimenticate di lasciare i vostri commenti nell’apposito spazio in fondo all’articolo ovviamente criticando aspramente le mie piccole sentenze.

Un brindisi agli amici assenti.

telegra_promo_mangaforever_2

4 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui