C’è posto per un solo Lobo nell’Universo DC

Pubblicato il 7 Febbraio 2017 alle 17:40

La DC Comics sembra aver finalmente scelto su quale Lobo puntare.

Antefatto.

C’era una volta l’Uomo, lui, l’Ultimo Czarniano, che per fregiarsi di tale titolo aveva allegramente massacrato tutto il suo pianeta (Czarnia) per poi intraprendere la carriera di cacciatore di taglie in giro per l’universo. E chi meglio di lui?

Lobo esordisce su Omega Men #3 della DC Comics (in Italia su American Heroes # 2 della Play Press) per mano dello scrittore Roger Slifer e del disegnatore Keith Giffen (e chi meglio di lui poteva tirarlo fuori così katzuto?) come cacciatore di taglie interplanetario con intenti più che altro parodistici, per poi subire un’ascesa di popolarità al di là di ogni immaginazione. Per farla semplice, arrivati a un certo punto alla DC bastava annunciare che in un albo sarebbe apparso Lobo per ottenere una sorta di quell’effetto-Wolverine che alla Marvel faceva impennare le vendite di qualunque rotolo di carta igienica su cui fosse stampata l’immagine del personaggio.

Questa popolarità valse a Lobo svariate serie e miniserie di rara originalità (e truculenza), tanto da finire persino ingaggiato dal Coniglietto Pasquale per far fuori Babbo Natale in Lobo Paramilitary: Sangue a Natale.

Inutile nasconderlo, l’Ultimo Czarniano con la sua capacità di rigenerarsi, di creare cloni di se stesso da una goccia di sangue e di imprecare peggio di un camionista imbottigliato sul Raccordo Anulare, mentre con una mano massacra il Paradiso e con l’altra si accende un sigaro, resta uno dei personaggi più iconici usciti dalla fucina della DC Comics negli ultimi 30 anni, a mio avviso.

Poi però vennero i New 52, che tra tante cose interessanti qualche katzata dovevano pur farla.

Fu allora che venne introdotto il nuovo Lobo: una sorta di fighetto stile “bello e dannato” in tutina di pelle che gli valse da parte dei fan lo spregiativo di Twilight Lobo. Come se non bastasse, prima dell’esordio di questa insipida parodia dell’Uomo, un altro Lobo (praticamente identico a quello pre-New 52) aveva già fatto la sua comparsa su Deathstroke #9, per essere successivamente decapitato dal Twilight Lobo con la scusa che quello era solo un falso. Cose da pazzi…

Ma per fortuna con la Rinascita dell’Universo DC e con la miniserie Justice League Vs. Suicide Squad, il solo e unico (sadico e tamarro) Lobo è tornato! Ed è pronto a far parte della prossima Justice League of America di Batman.

E dell’altro, vi chiederete voi? (O forse no, perché in realtà di Twilight Lobo non frega un katz a nessuno). Su Green Lanterns Corps #12 scopriamo, a sorpresa, il suo destino.

Nel bel mezzo di una battaglia che vede Guy Gardner lottare contro Brainiac, Guy afferra una delle capsule dove Brainiac tiene imbottigliati i suoi soggetti da collezione per scagliargliela contro e… Sorpresa! Dentro ci sta imprigionato il Twilight Lobo. Che ci resterà ancora (si spera) per molto tempo, visto che Hal Jordan ferma Gardner dicendogli “Non quello. Credimi, meglio che lo lasci sullo scaffale”.

E anche per questa volta l’unico e solo Ultimo Czarniano è tornato tra noi.

Fonte: CBR.

TAGS

Articoli Correlati

La serie anime che adatta il seinen manga storico Kingdom – La Guerra dei 500 anni di Yasuhisa Hara proseguirà con la...

17/10/2021 •

18:37

HBO Max ha annunciato che sia Titans sia Doom Patrol proseguiranno con le rispettive stagioni 4. L’annuncio arriva dal DC...

17/10/2021 •

14:21

Tutte le uscite Marvel, Panini Comics e Disney del 21 ottobre, direttamente dal sito Panini; tutte le novità della casa...

17/10/2021 •

12:00