È la linea editoriale di Kappalab (Kappa Edizioni) dedicata ai romanzi da cui sono stati tratti molti dei film d’animazione dello Studio Ghibli.

Dal comunicato stampa ufficiale:

LibriGhibli
La linea editoriale che da anni è impegnata a portare in Italia i romanzi originali da cui sono stati tratti i film dello Studio Ghibli, diretti da Hayao Miyazaki, Isao Takahata e Yoshimasa Yonebayashi, è felice di presentare (in libreria ORA!):

Ippei Otsuka
LA STORIA DELLA PRINCIPESSA SPLENDENTE
14,5×21, 212 pagine
ISBN 9788898002917
Kappalab
Da questa storia, l’omonimo film d’animazione “La storia della Principessa Splendente”, candidato al Premio Oscar 2015 e vincitore di numerosi premi internazionali, diretto da Isao Takahata (“Heidi”, “Anna dai Capelli Rossi”, “La grande avventura del piccolo principe Valiant”) per lo Studio Ghibli.
Kaguya è una bellissima fanciulla, trovata in circostanze misteriose in una foresta di bambù da un vecchio boscaiolo, che la adotta come figlia insieme alla moglie. Mentre fortune e ricchezze arrivano inaspettatamente a bussare alla porta dei due coniugi, anche numerosi spasimanti si fanno avanti tra i nobili del posto.
Riluttante all’idea di prendere marito nonostante le insistenze dei genitori adottivi, ansiosi di vederla accasata prima della loro dipartita, Kaguya affida una difficile prova a ognuno dei cinque pretendenti più appassionati, ma nella speranza che nessuno riesca a compiere l’impresa.
Kaguya, nota in tutto il paese come la Principessa Splendente, custodisce infatti un segreto che non può rivelare, e che è parte integrante del suo destino…
La storia della Principessa Splendente è uno dei racconti popolari giapponesi più noti e amati fin dal Decimo Secolo, e viene considerato il più antico esempio di narrativa del Paese del Sol Levante.
In questo volume è accompagnato da altri due racconti trasposti in animazione dal maestro Isao Takahata dello Studio Ghibli:
• Marco – Dagli Appennini alle Ande, grande successo televisivo degli anni Ottanta, e
• Goshu il violoncellista, qui nella sua prima traduzione italiana per il grande pubblico.

Diana Wynne Jones
FUOCO E CICUTA
14,5×21, 352 pagine
ISBN 9788898002955
Kappalab
Dall’acclamata autrice de IL CASTELLO ERRANTE DI HOWL, un’incredibile storia irta di svincoli inaspettati che, un bivio dopo l’altro, conducono la protagonista in un fantastico mystery.
Compiuti diciannove anni Polly Whittaker si rende conto che gran parte dei suoi ricordi sono confusi, come se due memorie differenti fossero sovrapposte una all’altra. I suoi ricordi più vividi riguardano infatti la scuola, gli amici, la famiglia e le ordinarie vicende quotidiane. La parte di memoria che sta riaffiorando poco alla volta nella sua mente, invece, le racconta di aver assistito a eventi estremamente insoliti e bizzarri a partire dal giorno in cui, ben nove anni prima, si introdusse nella grande villa vicino a casa della nonna per assistere senza invito a una riunione da cui tutto ebbe inizio, fra cui l’amicizia con Tom Lynn. Fu proprio grazie a costui, ricorda Polly, che scoprì l’amore per la lettura e la scrittura, e furono queste due attività a portarla al centro di un vortice di misteri, fra cui quello più grande: perché oggi nessuno si ricorda più di Tom Lynn? È così che Polly si rende conto di dover risolvere l’enigma al più presto, per avere la possibilità di ritrovare il suo amico e, probabilmente, per salvare anche se stessa…
Lab
La linea editoriale che vi racconta tutte le curiosità sul Giappone (attraverso la voce dei giapponesi)!

Azuki
GURU GURU SUSHI
14,5×21, 144 pagine
ISBN 9788898002931
Kappalab
Più si mangia sushi, meno si sa del sushi!
In questo divertente libro interamente illustrato e a colori scopriamo le innumerevoli varietà, qualità, peculiarità e curiosità legate a uno dei piatti della tradizione giapponese divenuti più noti all’estero… e paradossalmente più travisati dagli occidentali!
Torniamo dunque alle radici, nel Sol Levante, per impararne la storia, la preparazione, i nomi (in italiano e in ideogrammi giapponesi), i tipi di pesce usati e le parti più prelibate di ciascuno di essi, passando per quelli che vanno assaporati crudi, e quelli che invece si consumano cotti, fino a individuare tutti i piattini di ‘contorno’ che spesso vengono confusi fra loro.
Buon divertimento, e buon appetito!

Keiko Ichiguchi
MANGAKA
LA VERA STORIA DI UNA FUMETTISTA GIAPPONESE IN ITALIA
14,5×21, 144 pagine
ISBN 9788898002900
Kappalab
È tempo di bilanci per Keiko Ichiguchi, che sul filo dei ricordi firma questa sua prima autobiografia, raccontando come ha iniziato a fare fumetti nel Sol Levante, il suo debutto da mangaka professionista, il confronto con un colosso dell’editoria nipponica, fino alla decisione di partire per l’Italia.
A rendere speciale questo libro è l’amore dell’autrice per i manga, che l’ha portata a confrontarsi con paesi e mercati differenti.
In queste pagine la troviamo bambina, mentre sfoglia il manga di Candy Candy e si accende in lei la passione per il disegno. E quando scopre le opere di Ryoko Takahashi, che fanno maturare in lei il desiderio di scrivere. Col tempo la seguiamo entrare ufficialmente nel mondo delle fanzine nipponiche, dove capisce che i manga non sono solo qualcosa di personale, ma un’esperienza aggregativa. Il sogno di diventare una mangaka la porta a vincere un concorso per giovani talenti indetto da Shogakukan. Ma il passaggio al professionismo richiede sacrifici enormi, ben oltre quelli che un appassionato qui in Italia può anche solo immaginare…
Tutta la verità, nient’altro che la verità, sul duro lavoro e le difficili scelte che comporta il diventare autori di manga in Giappone.
L’autrice: Keiko Ichiguchi (Osaka, 19 dicembre 1966) ha debuttato nel 1988 vincendo il Concorso per Giovani Autori di Fumetto indetto dall’editrice Shogakukan, per cui ha firmato decine di storie con lo pseudonimo di Keiko Sakisaka, tutte pubblicate su “Bessatsu Shojo Comic”. Nel 1995 ha disegnato il suo primo volume direttamente per l’Italia, la raccolta “Oltre la porta”, mentre nel 1997 ha firmato per Kodansha i manga “1945” e “America” (tradotti in Italia da Kappalab). Ha collaborato col canale NHK Educational e ha scritto per Hakusuisha tre libri sui misteri di Roma, Firenze, Venezia e un libro sulla storia della Bologna Children’s Book Fair. Con Takeshobo ha pubblicato un saggio a fumetti in cui ha raccontato la sua vita col marito bolognese.
Per Kappalab ha pubblicato i saggi “Non ci sono più i giapponesi di una volta” e “Tutto quello che avreste voluto sapere sui giapponesi (ma non avete mai osato chiedere)”.
I suoi libri sono tradotti anche in Francia e in Brasile.

Yumi Karasumaru
KOROSU – IO UCCIDO
14,5×21, 144 pagine, bn e colore
ISBN 9788898002887
Kappalab
Ci sono storie di cronaca nera che rimangono scritte nella memoria collettiva in maniera indelebile. Vicende apparentemente comuni, che svelano relazioni familiari, crimini nascosti, violenze perpetrate.
Dagli inizi degli anni Novanta, Yumi Karasumaru sovrappone alla propria identità soggettiva e creativa la visione e il ricordo di traumi profondi e insostenibili lacerazioni, che si riflettono in un numero sorprendentemente elevato di suicidi e di assassinii nel suo paese d’origine, il Giappone.
I suoi quadri nascono da fotografie in cui si alternano visioni urbane di Tokyo e ritratti di famiglia o di adolescenti incontrate per le strade di quartieri come Shibuya, Harajuku e Ginza. L’utilizzo di colori tenui e artificiali, che simulano l’effetto delle immagini digitali, crea un corto circuito in relazione alla drammaticità dei soggetti rappresentati.
In questo suo primo libro, che raccoglie i testi di vent’anni di performance, un sottile filo rosso collega la bomba atomica con la progressiva perdita di un’identità generazionale, colpita dal fuoco del consumo che sta distruggendo le tradizioni storiche e individuali del Giappone.
Korosu è un libro di storie che evocano immagini e di immagini che sottintendono storie. Uno sguardo lucido e contemporaneo sui crimini della nostra società: da Hiroshima e Nagasaki alla minaccia del gas nervino a Tokyo, fino all’omologazione globale che il Giappone e tutti i paesi a economia forte dell’Occidente stanno perseguendo.
L’autrice: Yumi Karasumaru è nata a Osaka e attualmente vive e lavora tra Bologna e Kawanishi, in Giappone. Ha conseguito la laurea all’Università d’arte di Kyoto e il diploma all’Accademia di Belle Arti di Bologna. A partire dagli anni Novanta ha preso parte come pittrice e performer a importanti rassegne internazionali in Europa, Stati Uniti e Giappone. Tra le sue più recenti esposizioni: Facing Histories (2016, Museo d’Arte Moderna di Bologna; 2015, Roppongi Hills A/D gallery, Tokyo – @Kcua Kyoto City Univesity Arts Art Gallery, Kyoto; 2014, Galerie Houg, Lione), Spriti evanescenti – Dal Giappone al Marfisa d’Este (2014, Palazzina Marfisa d’Este, Ferrara) e It’s our Tokyo Stories (2010, Mizuma Art Gallery, Tokyo).

PROSSIMAMENTE…

Preparatevi a… saltare!
LA RAGAZZA CHE SALTAVA NEL TEMPO, il romanzo originale di Yasutaka Tsutsui, da cui Mamoru Hosoda ha tratto l’omonimo film d’animazione, è in arrivo in Italia. Prossimamente, tutti i dettagli sulla pagina Facebook di Kappalab.
I viaggiatori del tempo esperti, invece, possono intanto leggersi La Città del Tempo, il romanzo “spazio-temporale” di Diana Wynne Jones (autrice de Il Castello Errante di Howl), già in libreria.

telegra_promo_mangaforever_2