Un fan accusa: “Se sei contro i calzoncini rossi, sei un nazista.”

Poco tempo fa, è stato annunciato un nuovo costume per Superman ma, come da tradizione (sin dal 2011), mancano ancora i calzoncini rossi. O i pantaloncini. O i “mutandoni”, come sono definiti oggi. Basati sul costume indossato dai forzuti negli anni trenta, in tempi più recenti sono stati considerati delle “mutande sopra i pantaloni”.

Nemmeno con il recente DC Rebirth, che ha riportato indietro alcuni aspetti del Superman pre-Flashpoint, DC ha deciso di riportarli in auge.

Per alcuni, questo può essere definito un “crimine contro l’umanità”, tanto che un fan ha postato sul profilo Facebook di Dan DiDio il seguente messaggio, paragonando le persone che odiano i “mutandoni” ai nazisti, che nella seconda guerra mondiale scrissero davvero critiche negative nei confronti di Superman, in particolare per i suoi calzoncini, che consideravano un “costume da bagno”.

Stando, perciò, a questo paragone, essere contro i calzoncini non significa solo essere “anti-Superman” ma anche “anti-americano”. Il post è seguito da un’immagine che paragona il Superman di Zack Snyder a Hitler e che mostra il Superman “senza calzoncini” avvicinarsi troppo alle sue versioni alternative (spesso cattive): come quella comunista di Red Son e Ultraman di Terra-3.

Certo, non è una novità che sul web si accusi qualcuno di essere un nazista, succede (ahimè) troppo spesso, senza pensare a ciò che si dice veramente ma cosa ne pensa uno degli autori di Superman, J. Michael Straczynski, che ha risposto proprio al post?

La risposta dell’autore vuole essere ironica, ma spiega chiaramente come i cambiamenti siano sempre avvenuti nella storia di Superman, come il volo che ha sostituito i lunghi balzi in aria, la sua invulnerabilità, la stessa kryptonite e i tanti personaggi di supporto che l’hanno accompagnato nelle sue avventure. Ha anche “criticato” i pantaloncini XL al posto dei “tradizionali” di taglia M per enfatizzare meglio l’assurdità del post.

Un’ottima risposta per sdrammatizzare l’esagerazione del fan. Certo è vero che la stessa DC Comics ha spesso incontrato alcune problematiche riguardanti il bilanciamento dei colori nei nuovi costumi di Superman. Il rosso dei calzoncini, infatti, serve anche per staccare il troppo blu che coprirebbe inevitabilmente il costume.

(via Bleeding Cool)

telegra_promo_mangaforever_2