Paul Rudd in un thriller fantascientifico ispirato a Blade Runner.

Dopo l’insuccesso di critica e pubblico per Warcraft, Duncan Jones decide di tornare sui suoi passi per un thriller fantascientifico indipendente sulla scia dei suoi precedenti successi (Moon e Source Code). Il film, una produzione originale Netflix in arrivo sul servizio di streaming nel 2017, porta il titolo di Mute.

Nonostante le sue premesse “indipendenti”, Mute ha un cast d’eccellenza, formato da Alexander Skarsgård, Paul Rudd, Justin Theroux e Seyneb Saleh. La prima sinossi ufficiale diffusa da Netflix nel comunicato stampa calca la mano sul “ritorno di Duncan Jones alle sue radici creative”.

Ciò che più salta nell’occhio in Mute – oltre ai baffoni di Paul Rudd – è anche la Berlino futuristica ispirata a Blade Runner.

Di seguito, la sinossi ufficiale:

“In un prossimo futuro, Leo (Alexander Skarsgård) è un barista che vive nella città pulsante di Berlino. A causa di un incidente d’infanzia, Leo ha perso l’abilità di parlare e l’unica cosa buona nella sua vita è la sua bellissima ragazza Naadirah (Seyneb Saleh). Quando svanisce senza lasciar traccia, Leo comincia a cercarla, finendo nel ventre povero della città. Due spiritosi chirurghi americani (Paul Rudd e Justin Theroux) sono l’unico indizio ricorrente e Leo è costretto ad affrontare questo brulicante mondo sotterraneo per trovare la sua amata.”

Il film originale Netflix è diretto da Duncan Jones e scritto da Jones e Michael Robert Johnson. Stuart Fenegan produce con Charles J.D. Schissel e Trevor Beattie come produttori esecutivi. Il film sarà lanciato su Netflix nel 2017 in tutti i territori in cui è disponibile.

telegra_promo_mangaforever_2