La serie compie quest’anno 20 anni!

Sarah Michelle Gellar è stata intervista da The Hollywood Reporter per celebrare il ventennale di Buffy The Vampire Slayer serie creata da Joss Whedon e terminata dopo 7 stagione nel 2003.

L’attrice ha ricordato gli anni dello show come:

Gli anni più formidabili della mia vita, quelli di transizione da adolescente ad adulto, sono stati spesi filmando Buffy imparando tutti i giorni dall’esperienza e dal personaggio. Mi ha insegnato che non si trattava di essere perfetti ma si trattava di lavorare sodo e cercare di essere il meglio che si può. Amavo che Buffy lavorasse sodo, non avendo i poteri tipici della maggior parte dei supereroi, doveva allenarsi e perfezionarsi. Buffy ci ha insegnato che essere diversi non solo era OK, ma davvero cool – e in un momento in cui la maggior parte ragazzi cercando disperatamente la loro identità

Sulla possibilità invece di un ritorno della serie:

Ho sempre creduto che la particolarità dello show fosse l’uso dell’horror in quegli anni di formazione. Con il liceo e l’università come sfondo, siamo stati in grado di affrontare il razzismo, l’identità, il bullismo, la colpa, la morte, il primo amore e la sofferenza con i mostri come metafore dei demoni che tutti noi affrontiamo in quegli anni. Non sono sicura di come si possa tradurre in età adulta, si potrebbe certo ma l’onere di salvare il mondo pesava un sacco a Buffy, così per il suo bene, spero che sia da qualche parte su una bella spiaggia lontano da ogni Bocca dell’Inferno.

Tutt’altro che in panciolle sulle spiagge Buffy ha continuato la sua in formato cartaceo per Dark Horse arrivando alla 11 stagione.

Buon compleanno Buffy!

 

telegra_promo_mangaforever_2