8. BATMAN di Scott Snyder e Greg Capullo.

Scott Snyder non era nuovo al personaggio di Batman, avendo scritto per Detective Comics l’apprezzato ciclo de Lo Specchio Nero, ma quando mise le mani sulla testata omonima del Pipistrello di Gotham e alle matite si è trovato affiancato da uno spettacolare Greg Capullo, allora il capolavoro era praticamente annunciato.

Col loro primo ciclo la coppia di autori introdusse un antagonista d’eccezione, la Corte dei Gufi, una sorta di società segreta che decideva le sorti di Gotham da tempo immemore la cui storia andava ad intrecciarsi profondamente col passato di Bruce, così come con quello di Dick Grayson, il primo Robin.

Oltre a questa eccezionale e oscura apertura delle danze, Snyder e Capullo hanno saputo regalarci una mirabolante rivisitazione degli esordi di Batman, che con la saga Anno Zero si ritrova alla mercé dell’Enigmista, conquistatore di Gotham, per poi concentrarsi sul rapporto col Jocker, il più classico dei nemici di Batman. Con la saga Morte della Famiglia prima, e con Fine dei Giochi poi, abbiamo potuto assistere all’evolversi in nuove direzioni del morboso rapporto che da sempre lega i due personaggi.

Non dimentichiamo poi l’inedito Batman interpretato da Jim Gordon nella saga di commiato del duo, Superpesante, dove tutti i nodi vengono al pettine e ci viene ricordato una volta per tutte chi è Batman e cosa rappresenta per la sua città.

 

 

 

 

 

telegram_promo_mangaforever_2