El Catálogo del Cómic, casa editrice ispanica, si è aggiudicata i diritti per pubblicare tutte le testate DC, Vertigo, MAD e DC Kids in lingua spagnola in Spagna,  e in Sud America nei Paesi di lingua spagnola (ad esclusione del Messico). A farne le spese è nientemeno che la Planeta de Agostini. Esatto, la stessa casa editrice che si occupa delle pubblicazioni di Batman e Co. in Italia. El Catalogo inizierà la pubblicazione a partire da gennaio 2012 proseguendo la numerazione degli albi.

La notizia ci riguarda da vicino perchè la perdita di una grossa fetta di mercato da parte della Planeta potrebbe avere ripercussioni anche sul mercato italiano.

La Planeta potrebbe concentrarsi sul mercato italiano, migliorando ulteriormente la qualità di stampa e di adattamento delle opere, oppure il contraccolpo potrebbe essere talmente duro da causare un effetto domino anche sui diritti per l’Italia.

Sicuramente dopo l’estate, con gli approfondimenti di El Catálogo del Cómic – il cui sito ufficiale è ancora allo stato iniziale – per il nuovo mercato, anche la Planeta saprà darci ulteriori ragguagli.

Nell’attesa, vi lasciamo con il comunicato (in spagnolo) di insediamento nel campo DC della nuova casa editrice.

telegra_promo_mangaforever_2

11 Commenti

  1. Indipendentemente da chi pubblicherà la DC Comics in Italia, mi auguro di poter leggere edizioni italiane di buona qualità e, soprattutto, di poter vedere tradotte quante più serie possibili, specie se si considera il ben di Dio che l’etichetta statunitense proporrà dopo Flashpoint. Speriamo bene.

  2. Secondo me oltre che GP ci sarebbe anche un altro Attore da tenere conto ciòè Panini, l’anno prossimo scadranno i diritti marvel e si vociferà sempre di piu’ un acquisizione dei sudetti da parte della disney Italia, quindi per sopperire alla perdita potrebbe puntare sui titoli DC, anche se va detto che li ha persi in Francia per politiche di pubblicazioni degne di planeta(Superman & Batman in un solo mensile *_* )

  3. Beh, non posso dire di essere dispiaciuta per loro :P
    Resta il dubbio sulla situazione italiana. Speriamo possa risolversi al meglio, e di riuscire ad avere, finalmente, prodotti lavorati decentemente (nonché evitare serie interrotte).
    Speriamo bene! °_°

  4. Non leggo comics, ma comunque ha questa notizia ha del clamoroso!
    Ad occhio e croce per me abbandoneranno anche l’Italia… che iniziano a pubblicare comics solo qui per me è fantascienza!
    Interssante la notizia di Tadao… che la GP si dia anche ai comics?

  5. Posso fare il solito polemico?
    Leggo frasi tipo “migliorare ulteriormente” relativo agli adattamenti, che sembra presupporre un buon livello raggiunto, ed anche in articoli precedenti sembravan dire che gli errori eran ormai occasionali, beh, sinceramente forse qualche miglioramento c’è stato, ma sicuramente la media degli strafalcioni è ancora decisamente elevata a parer mio, e non solo mio a sentire quello che si legge in giro. Poi io a Planeta do comunque dei meriti, si son viste opere che dubito fortemente avremmo visto con altri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui