Grazie alla tecnologia sul DNA ecco la molla più piccola del mondo

Pubblicato il 30 Dicembre 2016 alle 17:00

La tecnologia degli ultimi tempi ha permesso una grande o, per meglio dire, “piccola” novità: la molla più piccola del mondo, una molla biologica delle dimensioni di una proteina.

L’idea è da attribuire a Mitsuhiro Iwaki, scienziato giapponese presso il Centro di Biologia Quantitativa dell’istituto di ricerca Riken, che insieme ai suoi colleghi ha messo a punto una nuova tecnologia basata sulla rielaborazione del DNA con lo scopo di favorire lo sviluppo di macchine misurate in nanometri (e un nanometro costituisce una lunghezza pari a un miliardesimo di metro).

L’esperimento è consistito nel cambiare la forma del DNA, mescolandolo in una bobina insieme a 100 tipi di DNA dalla struttura più corta, progettati al computer, dando quindi forma a una molla biologica di 30 nanometri di diametro e di 1000 nanometri di lunghezza; per l’esito dell’esperimento, poi pubblicato sulla rivista scientifica britannica Nature Communications, nel 2016 è stato dato al team di ricercatori il Premio Nobel per la Chimica “per la progettazione e la sintesi di macchine molecolari”, infatti questa nuova tecnologia del DNA può servire alla produzione di ricambi per i semiconduttori e le macchine molecolari, le cosiddette nanomacchine.

Fonte originale: asahi.com

TAGS

Articoli Correlati

Tutte le uscite Panini DC Italia del 21 ottobre 2021, direttamente dal sito Panini; scopriamo insieme le novità della casa...

16/10/2021 •

12:00

ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SU MY HERO ACADEMIA 330. Un pilota risponde alla domanda di Stars and Stripes del...

16/10/2021 •

11:55

Tra le uscite manga Star Comics del 20 Ottobre 2021 troviamo il primo volume di Adou e l’ultimo di Summer Time Rendering....

16/10/2021 •

11:48