I 20 manga più venduti del 2016

Pubblicato il 21 Dicembre 2016 alle 12:00

Quale manga ha venduto più di tutti?

Una domanda che si fanno in molti, ma la cui risposta è complessa. Tra preferenze personali, stime approssimative e altri elementi, non si può stabilire con certezza quale sia il manga più letto o venduto.

Il sito giapponese Oricon Style, viene in nostro aiuto. Come ogni anno ha pubblicato una lista di tutti i manga che hanno venduto di più durante l’intero anno. La classifica è stata realizzata prendendo come arco temporale un anno: esattamente dal 23 novembre 2015 al 20 novembre 2016.

Tra grandi rivelazioni, serie intramontabili che nonostante la lunga serializzazione continuano ad essere seguite da milioni di fan e new entry, la classifica riserva non poche sorprese.

20 – Magi: The Labirinth of Magic – 2.215.458 copie

Giunta al suo arco finale, la serie Magi realizzata dalla mankaga Shinobu Ohtaka si conferma essere uno dei manga più venduti del 2016, con oltre due milioni di copie.

Da molti stereotopizzato, non del tutto a ragione, come una rivisitazione delle mille e una notte, il manga ha dato vita a diverse serie anime. Un prodotto molto ben strutturato sia come disegno che come trama.

Un peccato che sia vicina la conclusione, sempre che l’autrice non decida nel colpo di scena.

19 – Gintama – 2.231.751 copie

Altro manga che si sta avviando verso la conclusione è Gintama di Hideaki Sorachi che ha all’attivo più di 60 tankobon. La serializzazione è iniziata nel lontano 2003 e per tutti questi anni, il manga più demenziale sul mercato ha fatto ridere e piangere milioni di appassionati.

Visto il grande successo ottenuto anche dalla trasposizione animata, che dopo una pausa di anni, ha ripreso la pubblicazione ci si aspettava una posizione più alta.

Forse il manga ha iniziato a perdere lo smalto iniziale?

18 – World Trigger – 2.234.851 copie

Quella di Daisuke Ashihara è un manga ancora giovane, eppure viene considerato da molti come uno dei possibili degni successori di Naruto.

Dopo un inizio lento e poco brillante, il manga inizia ad ingranare, ma le reali potenzialità di World Trigger devono ancora essere espresse.

Restiamo in attesa, i presupposti sono buoni.

17 – Bleach – 2.253.028 copie

Terminato pochi mesi fa, Bleach è il manga che ha fatto innamorare migliai di persone, avvicinandole, magari, ad un genere mai provato prima.

Una serie che si commenta da sola, con i suoi 74 volumi, per un totale di 15 anni di pubblicazioni. Un must per tutti.

L’opera di Kubo merita di essere inserita negli annali della storia a fumetti.

16 – Prison School – 2.449.593 copie

Una delle sorprese maggiori. Conquista con prepotenza la posizione numero 16 Prison School, serie indubbiamante “matura” in tutti i suoi sensi.

Idea solo in parte originale, con gag alle volte divertenti, dove il fanservice regna sovrano.

Riuscire a vendere più di altri colossi è sicuramente motivo di orgoglio, ma la domanda è spontanea. Il successo va attribuito alla qualità del manga o ad altri aspetti?

15 – Erased – 2.507.468 copie

Il numero di Tankobon che formano Erased è pochissimo, solo 8 nell’arco di quattro anni di pubblicazioni. Eppure il pubblico ha apprezzato tantissimo la serie, arrivando persino ad incoronarlo come uno dei 20 manga più venduti del 2016.

Probabilmente l’uscita della prima serie animata, iniziata a gennaio, ha aiutato a portare alla ribalta un prodotto molto bello ed interessante, ma forse poco conosciuto.

14 – Detective conan – 2.622.350 copie

Le avventure del giovane detective Conan sono intramontabili. Numeri da copogiro per una serie che aveva tutti i presupposti per stancare dopo la prima decina di volumi.

90 volumi del manga, più di 800 episodi dell’anime, un grande numero di film e il tutto è ancora ben lontano dalla conclusione.

Bisogna riconoscere all’autore Gosho Aoyama la sua incredibile fantasia nell’escogitare sempre storie più o meno innovative.

13 – Fairy Tail – 2.719.478 copie

Si respira forse aria di conclusione per Fairy Tail? Il manga è arrivato ad un punto cruciale che promette di rivelare segreti introdotti già dai primi capitoli.

I giovani maghi di Fairy Tail sono una delle serie Shonen megli riuscite degli ultimi anni. A metà dell’arco di vita del manga la trama ha perso parte della sua forza iniziale, ma al momento stà recuperando velocemente i punti persi.

12 – Terra Formars – 3.013.816 copie

Yu Sasuga e il suo manga Seinen sono riuscito a raggiungere, quindi a vendere, un traguardo ben più consistente di tante altre serie che solo all’apparenza sono più conosciute.

Il primo manga a vendere più di 3 milioni di copie in tutto il 2016. Se solo le due serie anime realizzate fossero state all’altezza dell’opera cartacea è solo possibile immaginare in quale posizione potrebbe trovarsi.

11 – Chihayafuru – 3.019.944 copie

Realizzato da Yuki Suetsugu, Chihayafuru racconta le avventure di Chihaya Ayase, ragazza apatica la cui vita cambia drasticamente quando scopre un gioco chiamato Karuta.

Non vi è nulla di fantasy o soprannaturale nella serie, che prende spunto dai tradizionali giochi di carte giapponesi, conosciuti genericamente come Karuta appunto.

Un manga con un tratto dei personaggi fantastico e una storia che, nonostante le basi insolite e non convenzionali, sa come tenere sulle spine il suo pubblico.

10 – Food Wars: Shokugeki no Soma – 3.477.128 copie

Prima ad entrare nello top ten è Food Wars: Shokugeki no Soma. Non sorprende la sua presenza. Il manga è ben realizzato e i disegni sono spettacolari, ma le serie anime hanno sicuramente aiutato nel guadagnare posizioni.

Le avventura del giovane chef ci accompagneranno ancora per molto, ci sono ancora troppo piatti e tecniche di cucina da sperimentare e gustare.

9 – One Punch Man – 3.979.760 copie

Manga e anime rivelazione del momento? Assolutamente sì.

Cavalcando l’onda del successo One Punch Man continua la sua scalata verso l’olimpo dei grandi nomi. La strada è ancora lunga e per nulla facile. Non bastano qualche battuta e un personaggio strampalato e imbattibile per consacrarsi tra i migliori.

L’inizio è stato con il botto, ora il compito è mantenere le aspettative, non prendere una strada troppo tortuosa e troppo “esagerata” e dimostrare che c’è ancora molto da raccontare su Saitama.

8 – Tokyo Ghoul:re – 4.278.599 copie

Serie spin-off o continuo naturale di Tokyo Ghoul, qualunque sia delle due i risultati parlano da soli.

I Ghoul/zombi sono i nuovi vampiri. Il nuovo manga di Ishida è ancora agli inizi e per molti aspetti non è ancora chiaro dove voglia arrivare. Ad ogni modo continua senza esitazione la strada aperta con il precedente Tokyo Ghoul.

Questa volta, però, la situazione è ribaltata e i possibili sviluppi non sono per nulla prevedibili.

7 – My Hero Academia – 5.114.916 copie

Distacca di quasi un milione di copie vendute in più Tokyo Ghoul: Re. My Hero Academia fa un grande passo avanti rispetto a tutti i manga precedenti.

Da molti considerato solo come l’ennesima brutta copia di una scuola per supereroi, sono in tanti a pensarla diversamente.

Personaggi psicologicamente molto ben costruiti e non banali, più una trama che sa come coinvolgere e appassionare. My Hero Academia è lanciato per conquistare una posizione di spicco. Chissà dove sarà il prossimo anno.

6 – Nanatsu no Taizai – 5.115.573 copie

Sesta posizione ottenuta con poco scarto per Nanatsu no Taizai, uno dei manga rivelazioni del momento. Ambientato in un mondo fantasy alternativo, dove storia occidentale, demoni, giganti, elfi e fate si incontrano a metà strada.

Il tratto dei disegni è semplice, alle volte minimale, forse troppo. Più che per la qualità delle illustrazioni, che comunque hanno un livello più che buono, il vero punto di forza è la trama. Imprevedibile e accurata.

5 – Haikyuu – 6.474.394 copie

La top 5 o meglio la top 3 se la contendono serie molto diverse tra loro, distanziate da poche copie vendute in più o in meno.

L’ultimo posto tra i migliori è occupato da Haikyuu, il manga sul mondo della pallavolo realizzato da Haruichi Furudate. In pochi anni ha ottenuto successi ragguardevoli, compreso tre adattamenti anime, l’ultimo dei quali terminato da poco.

La scalata della Karasuno verso la vetta di tutto il Giappone è lunga, Hinata e compagni dovranno allenarsi duramente per poter tornare a volare ancora una volta.

4 – Shingeky no Kyogin – 6.544.081 copie

Presto vedremo sui piccoli schermi la seconda stagione dell’anime, ma nel mentre il manga è arrivato ad un punto al cardiopalma. Rivelazioni sconvolgenti e la storia della nascita dei giganti che si fa sempre più chiara.

L’attesa per l’uscita del nuovo capitolo è ogni volta estenuante. Non a caso Shingeky no Kyogin di Hajime Isayama è il quarto manga più venduto.

Sicuramente più di uno avrebbe scommesso su una posizione più alta in classifica, ma considerando lo scarto che ha con i successivi non è così insolito.-

3 – Kingdom – 6.595.968 copie

Medaglia di bronzo per una manga che in Italia è pubblicato dal 2011, eppure non è così conosciuto come ci si aspetterebbe. Anche le due serie animate tratte dall’opera di Yasuhisa Hara sono passate per lo più in sordina.

Kingdom è ambientato in Cina, durante il periodo degli stati combattenti, un momento della storia orientale sanguinoso, ma indubbiamente affascinante e ricco di importanza storica.

Se ve lo siete persi Kingdom è da recuperare al più presto.

2 – Ansatsu Kyoushitsu – 6.887.192 copie

Seconda posizione occupata, con una certa sorpresa, da Assassination Classroom. Nonostante sia terminato a inizio del 2016 le copie vendute durante l’anno sono tantissime.

La storia di formazione della disastrata classe 3-E è tra le più seguite del momento. In soli quattro anni di pubblicazione, il manga di Yusei Matsui ha ottenuto una meritatissima medaglia d’argento.

Più di così non poteva fare e il motivo è presto svelato.

1 – One Piece – 12.314.326 copie

Sorpresa? Assolutamente no. Che One Piece potesse essere il manga più venduto del 2016 (arriverà ad essere il più venduto dell’intera storia dei manga?) si poteva immaginare.

Il numero di vendite, quello no. Rispetto alla seconda posizione One Piece ha venduto quasi il doppio. Un numero spropositato. E pensare che in molti hanno iniziato a pensare che dopo tutti questi anni di serializzazione il manga abbia perso di fascino.

Che dire? Oda sensei continua così però…perfavore…prima o poi vorremmo leggere la fine di One Piece.

Fonte: Goboiano

Articoli Correlati

Nelle intenzioni di Mark Millar Jupiter’s Legacy doveva essere il progetto di punta del suo Millarworld, con la serie TV...

12/08/2022 •

18:00

One Piece ha presentato tantissimi personaggi nel corso degli anni e sicuramente Shanks è quello maggiormente avvolto nel...

12/08/2022 •

14:00

Nelle serie animate Shonen ci sono moltissimi fattori che si devono considerare e ognuno di questi fa in modo di renderla di...

12/08/2022 •

12:00