Cinque appuntamenti in edicola con la casa editrice milanese.

La settimana delle uscite Bonelli si apre con il secondo albo di Martin Mystère – Le Nuove Avventure a Colori. Il mensile si intitola “L’elmo di Scipio” ed è previsto in edicola da martedì 6 dicembre con testi de I “Mysteriani”, disegni a cura di Alfredo Orlandi, copertina di Lucio Filippucci e colori firmati da Daniele Rudoni ed Elisa Sguanci. L’incredibile ritrovamento di un misterioso elmo, proveniente da un mondo bidimensionale, conduce Martin e Max a Torino dove devono sopravvivere all’attacco di un gruppo di mummie risvegliate dal loro sonno millenario. Il cimiero, che nasconde un antico segreto, è l’obbiettivo di un gruppo di fanatici nazisti che si stanno preparando a un imminente conflitto la cui posta in gioco è la sopravvivenza del genere umano.martin mystere le nuove avventure a colori 2

Mercoledì 7 sarà invece la volta di Tex 674. Il mensile, intitolato “I quattro cavalieri”, ha soggetto e sceneggiatura di Mauro Boselli, disegni di Fabio Civitelli e copertina di Claudio Villa. Tex e i pards hanno ormai compreso di avere a che fare ancora una volta con il figlio di Mefisto. Sarà El Morisco a iniziare a dissipare il mistero che circonda il furto degli arredi sacri da parte dei quattro cavalieri neri. Ma Yama è più temibile che mai, perché ora ha al suo fianco alleati che praticano come lui la magia nera. E i poteri ricevuti dalle forze del Male gli permettono di sferrare il suo attacco letale fin nella casa del Morisco.Tex 674

Venerdì 9 dicembre spazio in edicola per Dragonero, che raggiunge la pubblicazione numero 43 con “L’orrore di Teoan”. Una misteriosa richiesta di aiuto giunge a Ian da Rea Covenant, sindaco di Teoan, che sorge su un’isola di fronte a Solian. Giunto sul posto, Dragonero si trova a dover fronteggiare un improvviso attacco alla città portuale da parte di strane creature umanoidi che sembrano proprio alla ricerca di Rea. Durante lo scontro, che dura un’intera notte, Ian cerca di raggiungere il luogo tenebroso da cui sembrano provenire, scoprendo che sono agli ordini di un demone giunto dal passato in cerca di vendetta. Il mensile ha soggetto e sceneggiatura di Stefano Vietti, disegni di Alfio Buscaglia e copertina di Giuseppe Matteoni.Dragonero 43

Il giorno successivo sarà in edicola Martin Mystère bimestrale 348, “Il grande gioco”, con testi di Alfredo Castelli ed Enrico Lotti, disegni di Esposito Bros. e copertina di Giancarlo Alessandrini. A New York, oggi, Martin Mystère autografa il suo ultimo saggio per i clienti di una libreria, e uno di essi gli lascia un macabro “dono”. In Asia Centrale, nel XIX secolo, l’immensa regione compresa tra il Mar Caspio e il Tibet è il teatro nel quale si svolge quello che gli inglesi chiamano “Il Grande Gioco”: lo scontro tra due imperi, Inghilterra e Russia, e una miriade di oscure signorie locali. E dove, dai tempi di Alessandro Magno, si cela un segreto per il quale molti sono morti e molti continuano a morire, seguendo un mysterioso percorso che porta il Detective dell’Impossibile dai librai di Manhattan ai deserti dell’Afghanistan.Martin Mystere Bimestrale 348

Sul fronte delle ristampe martedì 6 dicembre appuntamento con Dylan Dog GrandeRistampa numero 62. Il bimestrale, con copertina di Corrado Roi, restituisce al grande pubblico gli albi numero 184, 185 e 186 della serie regolare: “I misteri di Venezia” (Soggetto e sceneggiatura: Pasquale Ruju; disegni: Angelo Stano), “Phobia” (Soggetto e sceneggiatura: Paola Barbato; disegni: Ugolino Cossu) e “L’uomo nero” (Soggetto e sceneggiatura: Luigi Mignacco; disegni: Pietro Dall’Agnol). Nella prima avventura Venezia sembra fatta apposta per sognare, ma c’è qualcuno che vuole trasformare i sogni in incubi, incubi talmente mostruosi da poter inabissare l’antica regina della laguna per sempre. Per fortuna, vigilano sulle sue sorti Saul l’angelo caduto, un ex agente di Scotland Yard di nome Dylan Dog, il commissario Corradi e il signore di tutte le alcove, l’avventuriero evaso dal carcere dei Piombi, Giacomo Casanova. Nella seconda avventura capiremo come morire di paura non sia soltanto un modo di dire. Almeno, non per i pazienti del dottor Ashenbach. Succede, quando si tratta di soggetti predisposti alle più condizionanti forme di fobia patologica, soprattutto se qualcuno usa la loro debolezza per eliminarli. L’unica speranza per la sparuta pattuglia di fobici assortiti è un certo appartamento al numero7 di Craven Road. Lì abita Dylan Dog, uno che di paura, invece, ci vive. Nella terza e ultima storia della ristampa ci chiederemo chi ha paura dell’Uomo Nero? Che domande: in effetti non c’è bambino al mondo che non ne sia stato terrorizzato a morte, almeno una volta. Poi si cresce e si scopre che gli orrori della vita possono essere ben altri… Questo è ciò che accade a Timothy Madison, circondato dall’indifferenza e da un gelido benessere, che, grazie a Dylan Dog e alla sua unica amica, la baby-sitter Sheila, ha imparato a parlare alle proprie paure, traendone la forza necessaria al duro mestiere di vivere.Dylan Dog Grande Ristampa 62

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui