Civil War II: Perché Ulisse è un personaggio fondamentale? [SPOILER]

Pubblicato il 4 Dicembre 2016 alle 12:40

Ulisse è il personaggio al centro delle trame di Civil War II. Un Giovane Inumano con il potere della precognizione. Nel corso dei numeri il potere di Ulisse è cresciuto sempre di più.

Nei primi numeri del crossover il potere di Ulisse gli permetteva di avere delle visioni del futuro, o possibili futuri come pensato da Tony Stark. Nel corso dell’evento il suo potere è cresciuto prima permettendo al giovane di condividere la visione con gli altri super-eroi, come quella riguardante Hulk nel secondo numero.

Civil War II 2

Per poi portarlo a condividere ogni emozione della visione, come se fosse vera quando ha visto la morte di Captain America per mano di Spider-Man nel quinto numero dell’evento.

Civil War II 5

Infine nel settimo numero del crossover il potere di Ulisse si espande fino a portarlo a vivere il futuro e a poter interagire con esso. L’Inumano infatti viaggia nel tempo con la sua coscienza fino al futuro di Old Man Logan, westland, dove il mutante artigliato gli dice che gli Inumani non sono più sulla terra e quello che è successo a quel mondo è “Tony Stark

Civil War II 7

A partire dal quinto numero di Civil War II punto focale della storia è stata la visione che vedeva Miles Morales uccidere Steve Roger. In effetti l’immagine di Spider-Man in piedi sul corpo senza vita di Captain America era inequivocabile.

La preview di Civil War II #8, ultimo numero della saga, sembra però suggerire un’altra soluzione. Forse la visione è stata mal interpretata e forse è stata la visione stessa a mettere insieme tutti i pezzi della scacchiera che avrebbero portato alla realizzazione della stessa.

Sembrerebbe che la visione di Ulisse che voleva Spider-Man, Miles Morales diventare l’assassino di Captain America fosse errata. Probabilmente la visione volava solo significare che Miles sarebbe stato li, in piedi sul corpo senza vita di Steve, ma non perché fosse stato lui ad ucciderlo.

Spider-Man 9 (2)

Nella preview del numero #8 vediamo infatti che lo scontro tra Iron Man e Captain Marvel si fa sempre più duro e nell’ultima tavola dell’anteprima sembra che i razzi di Tony colpiscano per errore il suo amico Steve e non Carol.

Civil_War_II_8_Preview_3 - Copia

Questo spiegherebbe anche perché nel numero #7 Old Man Logan nel mondo post apocalittico di Westland dice a Ulesse che Tony ha spinto “lei” (Carol) troppo in la.

Civil War II

La morte di Steve causata da Tony in diretta televisiva potrebbe portare le persone a stare dalla parte di Carol come visto nel finale di Captain Marvel #10.

Captain Marvel 10

Anche le prime cover della nuova serie dedicata a Captain Marvel, la dipingono come eroina e tiranno allo stesso tempo. La politica di Carol potrebbe infine portare a diventare realtà il futuro visto ne settimo capitolo del crossover.

Che Tony abbia causato la morte o quasi causato la morte di Steve Rogers, di nuovo? Lo scopriremo a fine mese.

Quel che è certo è che molte testate del Marvel NOW! e altre che sono entrate in questa nuova fase del Marvel Universe confermano che Cap è vivo e che Tony invece è morto.

Oltretutto la serie di Captain America Steve Rogers è nel pieno di una saga che vede l’eroe a stelle e strisce essere chiamante votato all’Hydra con l’intento di eliminare il Teschio Rosso e prenderne il posto.

Civil War II #8 di Brian Michael Bendis e con le matite di David Marquez, Esad Ribic, Leinil Yu, Adam Kubert, Alan Davis, Mark Bagley, Marco Rudy e Daniel Acuna uscirà in America il 28 Dicembre!

 

Articoli Correlati

Il manga di Machito Gomi che adatta Esplorazioni Pokémon è arrivato a conclusione. L’ultimo capitolo di Pocket Monsters:...

15/10/2021 •

08:53

Non sarà vistosamente presente fin dalla prima inquadratura l’iconica colonna sonora che ha caratterizzato i primi due...

15/10/2021 •

08:17

Matt Reeves ha condiviso sui social uno scatto inedito del film The Batman, in attesa del nuovo trailer che uscirà Sabato 16...

14/10/2021 •

20:40