Nuovo titolo per la sfortunata saga

La saga targata Sqaure Enix “Star Ocean” non sembra passare un bel momento.

L’ultimo capitolo della serie, “Star Ocean 5”, uscito da poco anche da noi, non è stato accolto in maniera eclatante dal pubblico, anche a causa di tutta una serie di problemi tecnici che hanno minato l’esperienza di gioco del titolo.

SE sembra voler risollevare le sorti della serie con un approccio particolare, ma che considerando il mercato giapponese non pare scontata, ossia quello di sviluppare un titolo della saga su dispositivi mobili.

“Star Ocean Anamnesis” sarà il prossimo titolo della serie, e finora è stata rilasciata una buona quantità di materiale sul gioco. Vediamo assieme cosa potrà offrirci questo titolo mobile.

Innanzitutto il titolo è f2p (free to play, ergo gratis) ma con micro transazioni al suo interno. Ci saranno quindi contenuti a pagamento, ma questi non saranno obbligatori per godersi l’esperienza di gioco base.

Per quanto riguarda la storia, questo è quello che sappiamo. Siamo nell’anno 539, e due anni dopo la battaglia per ottenere i simboli spazio temporali le trattative di pace tra la federazione pangalattica e Kronos sono andate a gonfie vele.

Così la federazione attraversò nuovamente un lungo periodo di pace. Ed è in questo periodo che successe una tragedia. Una navetta spaziale esploratrice, finita la ronda esplorativa e ormai in viaggio verso la madre patria, venne attaccata da quelli che sembravano essere dei pirati spaziali.

L’equipaggio si salvò, tranne il capitano, che decise di rimanere sulla navetta e affrontare la minaccia. Dopo qualche brusca inversione di rotta a causa dei danni ricevuti dal veicolo spaziale, il capitano si ritrova in una galassia molto lontana dalla giurisdizione della Federazione.

In seguito all’incontro con una misteriosa donna utilizzatrice di una strana e sconosciuta simbologia, il capitano inizia il suo viaggio di ritorno verso la Terra, ormai molto lontana.

Sono state inoltre fornite alcune informazioni anche sui personaggi presenti nel gioco. Tra questi vi sono Ivlish e Coro.

SO-Anamnesia_10-19-16_004
Una donna che incontreremo durante il nostro viaggio. Utilizza una strana simbologia sconosciuta dalla federazione che le permette di evocare potenti guerrieri capaci di assisterla in combattimento. Sembra soffrire di amnesia, quindi non ricorda il suo passato.

 

SO-Anamnesia_10-19-16_005
Un robot artificiale che si occupa di tutte le operazioni all’interno della navetta spaziale. Il suo nome originale è molto lungo e difficile da pronunciare, perciò l’equipaggio ha deciso di chiamarlo semplicemente Coro. Quest’ultimo venne creato con in mente uno slogan particolare: “più è rapida la comunicazione meglio è per tutto l’equipaggio”. Purtroppo lo slogan venne preso troppo alla lettera, e spesso Coro parla troppo e troppo velocemente. Tutti i robot di questo tipo vennero distrutti in quanto considerati difettosi, ma il capitano della navetta ha deciso di tenere la simpatica creatura robotica. Coro viaggia con il capitano per sdebitarsi del debito che ha nei suoi confronti.

Non è tutto. Nel gioco compariranno infatti anche altri personaggi comparsi negli altri titoli della serie “Star Ocean” (abbreviata d’ora in poi con SO). Tra questi per il momento è stata confermata la presenza di: Fidel e Miki da “SO 5”, Reimi e Shimada da “SO 4”, Cliff e Nel da “SO 3”, Rena da “SO 2” e Roddick da “SO 1”.

Passiamo ora al sistema di combattimento, molto importante quando si parla di titoli mobile a causa della piattaforma che non è proprio il massimo in quanto a controlli.

Il sistema di combattimento è costituito essenzialmente da brevi e rapide battaglie action in tempo reale.

I controlli sono basilari e molto intuitivi: lasciando premuto il nostro dito in un determinato punto della mappa il personaggio da noi controllato si muoverà in quella direzione, “cliccando” ripetutamente su un mostro il nostro personaggio lo attaccherà mentre scorrendo il dito sullo schermo il personaggio schiverà gli attacchi nemici.

Saranno presenti abilità caratteristiche di ogni personaggio e anche la possibilità di utilizzare attacchi di squadra. Tri-Ace promette inoltre una grafica 3D in HD al pari di tanti titoli non sviluppati su dispositivi mobili,

Per quanto riguarda il lato multiplayer al momento sappiamo soltanto che sarà possibile creare un team formato da massimo 4 giocatori che potrà viaggiare per lo spazio in modo da affrontare diverse missioni secondarie.

Per chi volesse maggiori dettagli sul titolo, invitiamo a vedere il trailer che lasciamo in calce alla notizia. Buona visione!

Fonte: Gematsu

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui