Prima ancora che la nuova saga di Dan Slott per il famoso Arrampica-muri cominci l’autore miete già la sua prima vittima. Qualcuno di molto vicino a Peter.

Dan Slott ha sistemato tutte le pedine per la sua prossima grande saga dedicata a Spider-Man. Negli ultimi numeri di Amazing Spider-Man abbiamo visto i primi personaggi tornare in vita come Prowler e Marla la moglie di J.J.J. Ora però nel numero che precede l’inizio di Dead No More: Clone Conspiracy miete la sua prima importante vittima.

A perdere la vita, per cause naturali, è Jay Jamson padre di J. Jonah Jamson e marito di Zia May. Una morte che peserà sulla coscienza di Peter anche se non è direttamente collegata, apparentemente, alle sue lotte con qualche super-criminale o in generale alla sua doppia vita come Spider-Man. J.J. infatti poteva essere salvato grazie alle nuove cure ideate dalla NEW U un’azienda farmaceutica, segretamente controllata dallo Sciacallo, che può guarire ogni malattia.

Peter però si oppone per via del suo senso di ragno che gli fa intuire che in questo nuovo procedura c’è qualcosa di sbagliato.

La morte di J.J. rappresenterà la fine del numero #19 di Amazing Spider-Man e l’inizio di Dead No More: Clone Conspiracy #1.

Nei due numeri Slott riesce a caricare di pathos gli ultimi istanti di vita del marito di Zia May e in particolare modo l’autore riesce a focalizzare l’attenzione su quanto la doppia vita di Peter riesce sempre a peggiorare qualsiasi situazione, di come ogni gesto atto a salvare qualcuno per Parker comporti sempre anche una perdita, una mancanza nei confronti di chi gli è più caro.

Amazing Spider-Man (2015-) 019 jj

Slott e Jim Chung, artista della miniserie, giocano molto con le immagini accostando il DEAD NO MORE (Non più morto) del titolo con la scena del funerale di J.J..

The Clone Conspiracy 001 jj

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui