Il produttore Andrew Kingsberg ha risposto alle critiche della pop star Miley Cyrus al titolo di Supergirl, secondo lei completamente fuori luogo.

In una recente intervista a Variety, la pop star Miley Cyrus ha parlato molto dell’importanza della figura delle donne è, nel suo discorso, è finita per accusare il titolo della serie tv “Supergirl“, perchè, a detta della Cyrus, è sessista e non rispecchia il vero potenziale del personaggio.

A queste critiche a risposto il produttore dello show CW, Andrew Kreisberg: “Il titolo deriva da una base fumettistica sul quale lo show si basa, non abbiamo voluto cambiarlo.  Abbiamo lavorato molto su questi temi, specialmente nella prima stagione dove Kara si chiede anche ‘perchè non mi chiamano Superwoman?’ arrivando poi alla conclusione che ‘girl’ non è assolutamente offensivo.  Siamo fieri di questo show, di ciò che rappresenta il personaggio e di come Melissa ne veste i panni”.

“Per noi, la cosa veramente femminista è vedere come Kara affronta tutte le difficoltà e gli ostacoli che le si presentano davanti. Il messaggio più potente secondo me è proprio questo: non parlare di certe cose, ma metterle direttamente in pratica” conclude Kreisberg.

(via CB)

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui