Si è tenuto durante il New York Comic Con un panel dedicato alle prossime novità Marvel denominato Marvel’s Cup O’ Joe, presentato appunto da Joe Quesada Chief Creative Officer della Casa delle Idee.

Quesada ha portato con se sul palco gli sceneggiato David Walker, Dan Slott, Nick Spencer, Khary Randolph e Charles Soule oltre che Sana Amanat e l’Editor-In-Chief Axel Alonso.

Soule ha spiegato di come Death of X sarà un flashback atto a spiegare la malattia M-Pox che porterà gli Inumani a scontrarsi con gli X-Men nel futuro crossover Inhumans Vs. X-Men. È stato inoltre confermato che molte testate mutanti e inumane avranno tie-in con il crossover.

Tutti i vostri X-Men e Inumani preferiti ci saranno e la maggior parte di loro ne uscirà indenne, ma alcuni no.

Queste le parole di Soule.

La testata Uncanny Inhumans seguirà la storia di Maximum il principe pazzo degli inumani durante gli eventi i Inhumans vs X-Men. Maximum fonderà il suo team per fermare gli X-Men.

Sarà la mia in stile Ocean 11.

Ha rivelato Soule.

Spencer, sceneggiatore delle testate dedicate ai due Captain America è intervento per parlare di #TakeBackTheShield il prossimo arco narrativo dedicato a Sam Wiloson dove vedremo vari personaggi dell’universo Marvel digli di fare un passo indietro.

Parlando invece del twist plot riguardo Steve Rogers ha detto che vedremo altri comportamenti del Capitano che lo metteranno in mostra come un cattivo e non un eroe. Secondo Spencer Captai America: Sam Wilson è importante e ha un grande valore in quanto portà alla ribalta tematiche che non sempre vengono affrontate nei fumetti. Ricordiamo infatti che nello story arc attuale Sam sta affrontando l’abuso di potere degli Americacorp sui cittadini Americani.

Randolph ha poi preso la parola per parlare del nuovo eroe Marvel Mosaic. Il nuovo personaggio sarà un professionista del Basket che dopo essere stato avvolto delle nebbie Terrigene si risveglia come Inumano perdendo il suo corpo e guadagnando il potere di possedere i corpi altrui.

Joe scherzando sul fatto che il lavoro di tutti questi artisti è quello di distruggere l’infanzia di ogni fan ha detto a proposito di Dan Slott:

Non c’è nessuno che possa distruggere la vostra infanzia meglio di Dan Slott.

Il microfono è poi passato a Slott che ha rivelato come nella nuova saga dedicata al ragno torneranno in vita tutti quei personaggi le cui morti hanno fatto piangere i fan.

Fonte:Newsarama

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui