Politici ed attivisti indiani e pakistani vogliono che l’anime di Doraemon venga bandito dalle televisioni locali.

Corrompe i bambini, portandoli a comportarsi male a scuola e a casa“! Questa sarebbe la motivazione per il quale diversi politici ed attivisti indiani e pakistani, stanno proponendo a gran voce di bloccare la trasmissione dell’anime di Doraemon.

I problemi per il gatto blu del futuro sono iniziati questa estate, quando Malik Taimur, un membro del partito pakistano PTI (Pakistan-Tehreek-e-Insaaf), ha affermato che i canali che trasmettono i cartoni 24 ore su 24 dovrebbero chiudere i battenti. E sopratutto Doraemon, il peggiore tra tutti, dovrebbe scomparire dalle televisioni del paese.

Il linguaggio usato nei cartoni sta distruggendo le nostre norme sociali” ha scritto Malik nel documento inviato alla Pakistan Electronic Media Regulatory Authority affinché venga stoppata la messa in onda di Doraemon.

Anche Ashish Chaturvedi, un attivista sociale indiano, ha invitato il governo, ed i canali TV indiani, a bandire Doraemon. Chaturvedi ha affermato che il gatto blu insieme a Nobita sono un esempio orribile per i bambini, che avrebbero iniziato a rispondere male ai propri genitori.

Ci chiediamo come la stanno prendendo i fan indiani dell’anime, dal momento che Doraemon è una delle serie giapponesi di maggior successo nel subcontinente indiano.

Fonte: The Guardian

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui