Comincia il Marvel NOW! 2016 della casa delle idee. Questa settimana negli States ne sono uscite le prime testate, tra queste Jessica Jones che è tornata ad avere una serie a solo con ai testi Brian Michael Bendis e alla parte grafica Michael Gaydos e Matt Hollingworth.

Il 20 novembre del 2015 usciva su Netflix la serie Jessica Jones che prendeva ispirazione a piene mani dal fumetto del 2001 di Bendis, Alias.

Il successo della prima stagione della serie targata Marvel/Netflix non poteva che riportare in auge il personaggio e ora a poco meno di un anno dall’uscita della seconda nata dall’accordo tra la casa delle idee e la piattaforma streaming arriva in America il primo numero della nuova testata dedicata all’investigatrice dell’universo Marvel. Il Team creativo è lo stesso di Alias, quindi sinonimo di qualità.

Il primo numero ha un plot molto interessante, vede infatti Jessica Jones rilasciata dalla prigione di massima sicurezza The Cellar, il perché è stata incarcerata resta un mistero per ora. La Jones uscita di prigione stranamente non ritorna da suo marito Luke Cage e dalla sua bambina Dani bensì nel suo studio “ALIAS”.

Jessica-Jones-2016-#1-Alias

Se questo incipit è già di per sé particolare, il continuo della storia lo è ancora di più infatti per tutto il numero Jessica si trova a dover affrontare amici e colleghi che le pongono tutti la stessa domanda dov’è la bambina?

Prima Misty Knight, vista di recente nella seria tv dedicata a Luke Cage ed interpretata da Simone Missick e poi Spider-Woman, Jessica Drew. Sebbene non venga chiarito fin dall’inizio la bambina in questione non può che essere la figlia di Jessica e di suo marito Luke.

Jessica-Jones-2016-#1-Misty-Knight Jessica-Jones-2016-#1-Spider-Woman

Cosa è successo a Jessica e alla bambina? L’incarcerazione dell’investigatrice ha a che fare con gli avvenimenti di Civil War II?

Questo di certo spiegherebbe la telefonata ricevuta da Jessica da parte di Carol (Danvers?). Come sappiamo le serie Marvel non sono sempre tutte sincronizzate sullo stesso momento storico, ed in questo momento preciso in cui il crossover principale è Civil War II troviamo serie ambientate prima, alcune durante e sembrerebbe anche alcune dopo gli eventi principali.

Altro indizio che potrebbe far pensare che gli eventi siano ambientati post Civil War è il passaggio per le strade di New York dei nuovi Champions, Ms. Marvel, Spider-Man (Miles Morales) e Nova.

Jessica-Jones-2016-#1-CArol-Danvers

Jessica cerca in ogni caso una parvenza di normalità e accetta un caso, molto bizzarro. Una donna afferma che il marito è convinto che fino ad 8 mesi fa, quindi prima degli avvenimenti del maxi crossover Secret Wars, era sposato ad un’altra donna di nome Gwen e che con lei ha un figlio Norma, cosa impossibile secondo la donna visto che loro sono sposati da 11 anni.

Il tutto sembra ricollegarsi agli eventi di Secret Wars, sull’identità reale dell’uomo, meglio non fare supposizioni per ora. A fine albo si ha poi la conferma che la bambina che tutti stanno cercando è davvero la figlia di Jessica e Luke. Infatti mentre l’investigatrice indaga sul suo nuovo caso incontra Cage alla ricerca della loro figlia.

Jessica-Jones-2016-#1-Luke-Cage

Bendis con questa nuova serie dedicata al suo personaggio, Jessica Jones, sembra voler tornare in un certo tipo di tematiche ed atmosfere più adulte. Attendiamo i prossimi numeri per scoprire la verità sull’incarcerazione della Jones e su che fine abbia fatto sua figlia.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui