Questa sera parte su CW la terza stagione di Flash, con l’evento Flashpoint che cambierà notevolmente l’universo televisivo che conosciamo.

The Flash torna su CW con la terza stagione con la premiere “Flashpoint“, evento causato dall’alterazione da parte di Barry della linea temporale. L’evento, già visto nel mondo dei fumetti, rivoluzionerà le vite di parecchi personaggi a noi noti ma, secondo il produttore Andrew Kreisberg, sarà diverso da quello visto nei fumetti.

“Ovviamente, la serie non ha i mezzi per raccontare la guerra tra Atlantidei o Amazzoni, o di portare sullo schermo Thomas Wayne come Batman. Tutto questo non è possibile, anche perchè abbiamo voluto concentrarci personalmente sulle conseguenze che avrà su Barry e sulle persone che gli sono vicine” dichiara il produttore a EW.

Nonostante questo però, anche il Flarrowverse avrà il suo spettacolo anche perchè, come ben sappiamo, Flashpoint avrà conseguenze anche su Oliver e compagni e anche parecchi easter egg in riferimento ai fumetti.

“Ci sono alcuni cenni ai fumetti, anche dei dialoghi. Ma come abbiamo sempre detto, i film sono film e la tv è la tv, non stiamo cercando di occupare il loro territorio. L’evento è molto più personale, nel Flashpoint fumettistico era più una questione globale mentre nello show è concentrato su Barry e le persone che ama. Sarà tutto risolto nei primi episodi, ma ci saranno delle conseguenze definitive per tutta la stagione e per il resto della serie” conclude Kreisberg.

(via CB)

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui