11 armi che possono esistere solo negli anime

Pubblicato il 7 Ottobre 2016 alle 13:00

Grossa, grande, enorme, colossale, titanica, appariscente, sgargiante e con un pizzico di colore. Una spada che si rispetti, l’arma per eccellenza delle serie animate, deve avere queste caratteristiche se vuole emergere su tutte le altre. I personaggi delle nostre serie preferite hanno brandito spade dalle forme e dimensioni più svariate e singolari, ad ogni modo rimane una verità incrollabile che più un’arma bianca è appariscente e più simpatia suscita.

Le dimensioni sono sì importanti e per il momento sorvoleremo sulla facilità con cui i mingherlini protagonisti della serie riescono a maneggiare questi pezzi di metallo pesanti diverse decine di chili come minimo, ma non è tutto. La spada è l’arma più utilizzata, ma non è di certo la sola che può essere usata per vincere uno scontro.

Lance, asce, archi, bastoni e molto altre sono alternative altrettanto valide, tutti oggetti che nelle mani degli abili combattenti protagonisti sono strumenti letali.

Tutto molto bello e affascinante, ma già visto. Bisogna ammetterlo, una buona fetta del fascino degli anime risiede anche nell’imprevisto, in quel lato fuori dall’ordinario che lascia a bocca aperta per la propria incredulità… e non sempre in positivo.

Lo sgomento può essere sia un sorriso divertito e simpatico che una risata isterica per frenare l’istinto di smettere subito di vedere una puntata, poiché quello che abbiamo appena visto è “veramente troppo”.

Il tema del fuori dall’ordinario riguarda anche il mondo delle armi usate da eroi e antagonisti. Oggetti da combattimento così insoliti, improbabili e talmente assurdi che sfiorano il limite del possibile. Armi che possono essere definite tali solo nella realtà creata dagli anime.

11 – Diadema

Sailor Moon
Sailor Moon

Tacchi a spillo e borsette all’occorrenza si possono tramutare in armi letali, in grado di fermare anche l’avversario più difficile.

Pochi sanno che il pericolo più grande è costituito dal diadema. Un semplice coprifronte, oggetto di abbellimento per ragazze e donne di ogni età, che con il suo magico potere è in grado di disintegrare mostri alieni, demoni, rompiscatole e visitatori indesiderati.

Un piccolo oggetto di metallo che, grazie ad una formula magica, si trasforma in un’arma che non lascia scampo. Venire colpiti da un diadema, soprattutto se colpisce in fronte, equivale a morte certa. Non fatevi ingannare dalle sembianze innocue, si contano a dozzine le vittime di questo terribile gioiello.

10 – Fili

Akame ga Kill
Akame ga Kill

Chi mai avrebbe paura di un semplice e delicato filo? Anche se questo fosse fatto di diamante, quindi impossibile da spezzare, che minaccia potrebbe mai rappresentare? Sbagliate a sottovalutare questa incredibile arma offensiva. Il filo è perfetto per piazzare trappole, creare un perimetro di difesa e all’occorrenza si può usare sia come armatura che come lama.

Un solo filo sembra innocuo, ma basta unirne tra loro più di uno e modellarli a dovere per creare un’arma letale con il quale uccidere o difendersi da violenti assalti. Sicuramente chi è abituato a ricamare ad uncinetto è avvantaggiato, l’unica perplessità è legata ai tempi per creare un’arma che si rispetti.

9 – Bolle

JoJo bizzarre avventure
JoJo bizzarre avventure

Avete presente tutto quel tempo passato da bambini a fare bolle di sapone, magari sotto gli occhi di genitori spazientiti che tra loro pensavano che quello fosse tutto tempo perso; ecco questa è la prova che non sono state ore buttate al vento.

Tutto l’allenamento fatto da giovani vi è servito per padroneggiare le basi per creare l’arma definitiva con cui sconfiggere pericolosi ed immortali nemici.

Le bolle possono sembrare fragili e innocue, ma hanno decine di utilizzi che possono aggirare qualsiasi difesa. Oltre a potergli dare dimensioni diverse, è possibile crearne a centinaia con pochissimo sforzo e anche toccarne una sola risulterebbe letale.

Immaginate di essere completamente circondati da dozzine di piccole sferette trasparenti: primo non riuscireste a fare il benché minimo movimento; secondo il vostro avversario potrebbe colpirvi quando meno ve lo aspettate. Senza contare che l’unione fa la forza, potete anche schivarne una, ma centinaia è ben più difficile.

8 – Sangue

Kekkai Sensen
Kekkai Sensen

Invisibile, sempre con noi, facile da usare, può assumere decine di forme diverse ed è facile da usare. Stiamo ovviamente parlando del sangue.

Il vitale liquido rosso che scorre nelle vene di ogni essere vivente può essere modellato e indurito per creare: spade, lance, artigli e molto altro ancora.

Le applicazioni nel campo del combattimento sono illimitate, per non parlare della comodità nella vita di tutti i giorni.

Si potrebbe presentare un solo piccolo problema. Bisogna prestare molta attenzione a quanto sangue si usa o c’è il pericolo di morire dissanguati.

A parte questo insignificante dettaglio non ci sono altre indicazioni. Inoltre come ogni appassionato sa bene, negli anime è possibile perdere galloni di sangue senza avere il benché minimo capogiro.

7 – Forbici giganti

Kill la Kill
Kill la Kill

Un modo semplice e originale per sostituire la classica katana e dare alla serie quel pizzico di nuovo, rimanendo però in tema “metto comunque una cosa identica ad una spada, ma che non è una spada”; un pensiero al quale segue una risata diabolica per enfatizzare la cosiddetta idea del secolo.

Una variante che è venuta in mente a più di un autore visto che oltre a Kill la Kill, un enorme paio di forbici è usato anche da una delle assassine presenti nell’anime Akame ga Kill. Serie che in quanto ad armi strambe si è impegnata molto. Ad ogni modo, forbice simil-spada o meno, bisogna ammettere che come arma fa proprio la sua bella figura. Un connubio tra: ma siamo seri quella è una forbice? E, quella cosa può veramente tagliarmi in due non è il caso che rida.

6 – Biancheria

Panty e Stocking
Panty e Stocking

Mutande che diventano una pistola e calze che si trasformano in una coppia di spade. Non è un sogno, né la trama per un possibile cortometraggio a basso budget. Ebbene sì, anche questo è possibile nelle serie animate. Non c’è molto da aggiungere.

Passiamo invece a qualche consiglio pratico per evitare brutte figure. Visto che non si sa mai quando un mostro potrebbe apparire, né quando c’è la necessità di usare queste armi è meglio essere sempre puliti e in ordine. Meglio non entrare più in dettaglio.

5 – Cucchiaio

Re: Zero
Re: Zero

Incuriositi vero? Beh, meglio non rivelare nulla. Tra haters e lovers, Re: Zero è una delle serie più popolari di quest’anno. La storia potrà non essere delle più innovative, anzi si avverte un forte senso di già visto, ma il modo in cui si evolve puntata dopo puntata sa di avvincente.

Tra personaggi insoliti, improbabili e affascinanti e una trama che, seppur contorta, è piuttosto affascinante Re: Zero non è una serie che passa inosservata.

Tuttavia stavamo parlando delle armi più strane presenti solo negli anime, in questo caso abbiamo il cucchiaio. Sul perché e il per come rimandiamo alla visione dell’anime. Anche se non fa parte dei vostri generi preferiti, la serie merita di essere vista, se non altro per scoprire quale utilizzo può mai avere un semplice cucchiaio.

Curiosi vero?

4 – Canna da pesca

Hunter x Hunter
Hunter x Hunter

Ok, va bene. Questa è dura. Una canna da pesca come arma è forse troppo anche per i più permissivi. Tra le altre cose Gon, il personaggio che usa la canna da pesca come arma, è incredibile: pur così piccolo ha una forza incredibile, abilità Nen fuori dal comune, una predisposizione naturale all’avventura e tonnellate di altre ottime qualità. Con poco sforzo potrebbe stare nella top ten dei personaggi perfetti.

Invece no. Anche i migliori hanno un punto debole… la canna da pesca. Dobbiamo, però, essere imparziali. Effettivamente in un paio di situazioni si è rivelata essere uno strumento molto utile per togliere il protagonista dai guai, tuttavia non si può dire che sia un’arma temibile.

Il motivo per cui è letale è semplice: i nemici rischiano di morire dalle risate appena la vedono.

3 – Dita

Hokuto no Ken
Hokuto no Ken

Spade, asce, lance, canne da pesca, fili e altro ancora sono semplici oggetti. Non esiste nulla di più letale del corpo umano. Grazie ad un duro allenamento gli esperti di arti marziali possono disintegrare dozzine di mattoni impilati uno sull’altro, fermare frecce a mani nude, uccidere persino un altro essere umano. Le mani possono portare sia la vita che la morte.

Il corpo umano, allo stesso tempo, è fragile e delicato. Basta conoscerne i punti deboli per farlo letteralmente esplodere. Colpire i punti di pressione giusti equivale a morte certa. Nessuna cura, nessuna via di scampo, solo un’orrenda fine attende lo sfortunato. P

iù letale di una spada, più preciso di un proiettile, le dita sono l’arma definitiva. Loro non finiscono mai i colpi, non perdono mai il filo e possono essere usate in qualsiasi momento. Un solo tocco è sufficiente per spargere viscere e pezzi di carne ovunque.

2 – Cartelli stradali

Durarara!!
Durarara!!

Il cartello dello stop è perfetto per spazzare lontano la moltitudine di avversari che ci hanno accerchiato, mentre quello di dare la precedenze assomiglia ad un’ascia affilata. Ci sono poi molte varianti, sia per quanto riguarda i colori che le forme o le dimensioni, di sicuro sono facili da trovare.

I cartelli stradali sono il simbolo della lotta di quartiere. Grazie è loro è possibile avere sempre un’arma pronto all’uso in qualsiasi momento, non importa quando potrebbe arrivare un’attacco. Anzi, il solo sradicare con la forza bruta uno di quei simboli segnaletici è sufficiente per far comprendere agli antagonisti con chi stanno per attaccare briga.

Chi dice che la rabbia è una cattiva alleata, non ha mai provato a sollevare un cartello di stop rimanendo perfettamente calmo e padrone di sé.

1 – Cancelleria

Samurai Flamenco
Samurai Flamenco

Il nuovo campo di battaglia nella società odierna sono diventate le mura dell’ufficio. Le rivalità tra colleghi, l’istinto competitivo e il desiderio di emergere sull’altro hanno obbligato i colletti bianchi ad evolversi. All’apparenza sono dei normali oggetti da cancelleria, ma nelle mani di un esperto diventano degli strumenti di autodifesa impensabili.

La pistola spara gomme è perfetta per stordire dalla lunga distanza eventuali scocciatori, il nunchaku-pinzatrice è utile per immobilizzare i nemici che provano ad assalirci. Mentre i guanti di colla servono per arrampicarsi sui muri e sfuggire ad eventuali minacce, infine la frusta righello pieghevole permette di spostarci da un luogo all’altro in pochissimo tempo.

Ovviamente non poteva mancare la spada taglierino, non è un anime se non c’è almeno una lama.

 

Fonte d’ispirazione: Goboiano

Articoli Correlati

One Piece è ormai entrato nel vivo del suo arco narrativo finale, annunciato dallo stesso autore nel corso del mese di luglio....

11/08/2022 •

20:00

Dopo la conclusione della prima seconda parte della quarta e ultima stagione dell’anime de L’Attacco dei Giganti non...

11/08/2022 •

18:00

Dragon Ball Super durante lo scontro tra Goku e Gas ha introdotto tutti gli appassionati alla scoperta della nuova evoluzione...

11/08/2022 •

16:00