Suicide Squad: Jai Courtney parla del film, dell’universo DC e di quello Marvel

0
Quelli registrati da Suicide Squad al box office sono numeri da record, ma il film ha diviso i fan e ricevuto parecchie critiche dagli esperti del settore.

Sono circa $ 700 i milioni incassati al box office mondiale da Suicide Squad e, sebbene la cifra sia ampiamente positiva, il film è stato bersagliato dalla critica e da buona parte dei fan di lungo corso DC.

In tutto questo, oltre che il regista, le persone più coinvolte sono ovviamente gli attori, parecchi dei quali sono anche intervenuti esprimendo la loro opinione. Recentemente, è toccato a Jai Courtney (Captain Boomerang) in un’intervista a MTV.

“Credo sia impossibile, con un film, accontentare tutti e non era di certo questo lo scopo di Suicide Squad. Si pensa per prima cosa ai fan di base, specialmente quelli più fedeli e per far qualcosa che piaccia devi prenderti dei rischi. Se qualcosa piace a me, non è detto che piaccia a mio nipote di 12 anni: è una sfida continua e credo che David Ayer abbia svolto un lavoro eccelso e sono sicuro che, se tutto andrà bene, faremo presto il sequel con lui”.

Courtney si è poi soffermato sulla casa concorrente, la Marvel, che con i suoi film riscuote da anni molto successo: “La DC punta sui cattivi ragazzi, lo sapete. La Marvel ha trovato una formula che sembra funzionare: alcuni elementi dei film risultano essere approfonditi e fatti davvero bene, sono molto divertente. Molto spesso hanno mischiato tante cose insieme come in una grande orgia, ma l’hanno fatto bene ed hanno guadagnato un miliardo di dollari. Non è il mio genere, ma anche se interpretassi Thor per la nona o decima volta, avrei comunque tanto entusiasmo come credo lo abbia Chris Hemsworth”.

Per concludere, un commento sulle voci che lo vogliono nel film stand-alone di Flash: “Quelle voci mi piacciono, mi piacciono molto”.

(via CB)

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui