Death Note: il film Netflix sarà molto violento e conterrà scene di nudo

0
Il film sarà disponibile nel 2017.

Intervistato da Collider, Adam Wingard, regista di Blair Witch, ha parlato della prossima trasposizione cinematografica di Death Note: “Possiamo fare quello che vogliamo. Per fare il mio primo anime live-action ritengo importante avere temi adulti. Conterrà scene di nudo, turpiloquio e molta violenza.”

“Gli anime sono per un pubblico adulto. Ricordo che andavo da Suncoast e vedevo la videocassetta di Akira con l’adesivo ‘vietato ai minori’. Mi ha sempre colpito.”

“Sarà sicuramente un film per adulti. Sarà vietato ai minori. Sarà uno dei primi adattamenti da un manga ad essere realistico ma con elementi fantastici.”

Netflix ha annunciato che sono iniziate le riprese di Death Note, diretto da Adam Wingard (The Guest, You’re Next). La produzione si svolgerà in Canada e negli USA. Il film vede nel cast Nat Wolff (La colpa è nelle stelle) nel ruolo di Light Turner; Margaret Qualley (The Nice Guys, The Leftovers) nel ruolo di Mia Sutton; Willem Dafoe (Spider-Man, Justice League) nel ruolo di Ryuk lo Shinigami, Keith Stanfield (Straight Outta Compton) nel ruolo di “L”; Paul Nakauchi (Alpha and Omega) nel ruolo di Watari; e Shea Whigham (Agent Carter, Boardwalk Empire) nel ruolo di James Turner. Il film è prodotto da Roy Lee (The Ring, The Departed), Dan Lin (The Lego Movie, Sherlock Holmes), Jason Hoffs (Edge of Tomorrow – Senza domani), e Masi Oka (Heroes Reborn, Hawaii-Five-0).

Basato sul celebre manga giapponese scritto da Tsugumi Ohba e Takeshi Obata, Death Note segue le vicende di un liceale che trova un’agenda soprannaturale che contiene un grande potere. Se il proprietario scrive il nome di qualcuno e ne disegna il volto sull’agenda, l’individuo in questione morirà. Inebriato da questo nuovo potere divino, il giovane inizia ad uccidere tutti quelli che ritiene immeritevoli di vivere.

Wingard ha dichiarato: “Sono onorato di lavorare con questo grande cast e non vedo l’ora di portare la storia di Tsugami e Takeshi al pubblico di tutto il mondo.”

Roy Lee e Dan Lin: “La nostra visione per Death Note è sempre stata quella di voler portare questa storia sullo schermo per i fan del manga e presentare al resto del mondo questo capolavoro oscuro e misterioso. Il talento e la diversità rappresentate dal nostro cast, dagli sceneggiatori e dal team produttivo riflettono la nostra intenzione di restare fedeli alla concetto di rilevanza morale della storia, un tema universale che non ha confini razziali.”

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui