Controcorrente n°10 – Dalla parte opposta di Asso

Pubblicato il 5 Luglio 2011 alle 07:00

Quando leggo queste cose un pochino me la prendo e ci rimango male.
Ma non me la prendo con l’autore del post, il quale esprime solo un giudizio personale, giusto o sbagliato che sia, ma con quelle persone che puntualmente stanno lì, con il loro bel fucile puntato contro chi ogni santo giorno lavora gratis e spende i propri soldi e il proprio tempo per amore e passione verso le tavole disegnate.

A quelle persone che storcono il naso e sparano sentenze verso i nostri articoli e le nostre recensioni, mi piacerebbe chiedere di provare per una volta a mettersi in gioco. Di provare a gestire un sito come MangaForever e cercare di barcamenarsi tra il vero lavoro che svolgono, la famiglia, lo scrivere articoli e curare il sito quotidianamente.

Già, perché noi modesti e umili redattori e recensori facciamo questo quotidianamente. Ci mettiamo in gioco ogni santo giorno. E lo facciamo gratis, spinti solo dalla nostra grande e immensa passione. Chi sostiene il contrario sbaglia, e sbaglia alla grande.

Personalmente, sono entrato nello staff di MangaForever da poco più di un anno ed è stato il sottoscritto a proporsi presentando delle recensioni. Il perché è molto semplice, mi piaceva (e mi piace tutt’ora nonostante le tante difficoltà personali) e avevo una gran voglia dire la mia, di scrivere finalmente di fumetti in tutta libertà e dire come la penso su determinati prodotti.

E’ stato il sottoscritto che si è messo in gioco ed è sempre stato il sottoscritto a voler dire la sua sapendo bene che certe volte andava in contro anche a delle inevitabili critiche. Sicuramente di errori nella mia piccola carriera ne ho commessi (e tanti), ma sempre in buona fede e mettendoci sempre rigorosamente la firma.

In qualità di modesto recensore e redattore mi sono permesso di scrivere le mie impressioni e recensioni tra queste pagine e in quelle del mio blog personale, senza aver mai scritto un fumetto in vita mia. Sapete perché? Perché sono semplicemente spinto della mia passione, verso le tavole disegnate e penso che la stessa cosa valga anche per i miei amici redattori di MangaForever.
Vorrei dire al mondo intero che questo non è il mio lavoro, ma un semplice e passionale passatempo. Nonostante ciò, ho il piacere di avere la possibilità di scrivere i miei deliri sempre con estrema libertà di pensiero e senza percepire nemmeno un minimo compenso.

Dopo più di vent’anni (20 anni) di letture e una casa letteralmente invasa da albi a fumetti, ritengo di avere l’assoluta certezza di poter esprimere un giudizio obbiettivo su di un nuovo albo. E lo affermo senza voler sembrare arrogante.

L’importate è sempre farlo in buona fede, senza secondi fini, e soprattutto sempre con estrema libertà di parola. Come del resto, è sempre stato garantito a noi redattori e recensori di MangaForever.

Mi perdonerete lo sfogo, ma avevo bisogno di dire la mia sulla questione e il fatto di poter gestire una rubrica di questo tipo mi tornava più che utile.

Sarebbe carino che, per terminare la questione una volta per tutte, tutti i miei colleghi di MangaForever indicassero come e perché si sono ritrovati a collaborare con il sito.

Magari una volta chiarito, certe persone la smetteranno di puntarci contro i loro fucili.

Ora per sempre… un brindisi agli amici assenti.

Articoli Correlati

One Piece sta per tornare su Italia 2 con gli episodi inediti doppiati in Italiano. Stando a SimpleGuidaTV, infatti, Italia 2...

07/10/2021 •

11:49

Il popolare manga Kaguya-sama Love is War di Aka Akasaka è da tempo avviato verso la conclusione come vi abbiamo già...

06/10/2021 •

20:44

Komi Can’t Communicate, la serie anime che traspone il manga di Tomohito Oda, ha debuttato in Giappone il 6 Ottobre. In...

06/10/2021 •

17:43