Maxi Dylan Dog 15, annuale
Copertina: Angelo Stano
L’avamposto perduto
Soggetto e sceneggiatura: Giovanni Gualdoni
Disegni: Montanari & Grassani

Di ritorno a Londra, Dylan si perde per l’ennesima volta, finendo in un campo dell’aviazione militare inglese dove una compagnia della Royal Air Force è rimasta prigioniera. Chiunque tenti di abbandonare il complesso, scompare misteriosamente, rapito da una luce aliena proveniente dal cielo.
La nave nera
Soggetto e sceneggiatura: Giancarlo Marzano
Disegni: Montanari & Grassani

Una inquietante imbarcazione ha preso a solcare le limacciose acque del Tamigi, facendo strage di chiunque incroci la sua rotta. Per fermare la carneficina, l’inquilino di Craven Road dovrà indagare sulla scomparsa di una giovane ragazza facente parte di una setta di adoratori del fiume.

Il vigilante
Soggetto e sceneggiatura: Roberto Recchioni
Disegni: Montanari & Grassani

È stato soprannominato dai giornali “Il Prekiller”, per la sua capacità di prevedere le azioni degli assassini ed eliminarli. Ma ora, questo singolare giustiziere è andato oltre, iniziando a eliminare chiunque dimostri la sola intenzione di commettere del male… compreso l’Indagatore dell’Incubo!

Dylan Dog n. 298, mensile
Nella testa del killer
Soggetto e sceneggiatura: Giovanni Gualdoni
Disegni: Giovanni Freghieri
Copertina: Angelo Stano
Buster, un pericoloso assassino seriale, ha rapito la famiglia di Lenny, minacciando di ucciderla se il mite uomo si dovesse rivolgere alla polizia. L’unica speranza di salvarla è chiedere l’aiuto di Dylan Dog che, in una disperata corsa contro il tempo, si getta sulle tracce del killer, noto come “il cacciatore di teste”. C’è un solo piccolo problema: Buster non è altri che la doppia personalità di Lenny!

Julia n. 154, mensile
Ti amo da morire
Soggetto: Giancarlo Berardi
Sceneggiatura: Giancarlo Berardi e Lorenzo Calza
Disegni: Roberto Zaghi
Copertina: Marco Soldi
Tutto ha avuto inizio con delle telefonate da parte di una sconosciuta. Piuttosto vaghe… per nulla minacciose… Poi, quando si sono fatte più insistenti, Julia ha chiesto aiuto all’avvocato Liam Boulton e a Leo Baxter, per capire chi si nascondesse all’altro capo del telefono, a chi appartenesse quella voce di donna. Ora, la criminologa di Garden City, suo malgrado, è riuscita a dare una risposta a questa domanda, ma la verità le è costata cara e, scrutando attorno a sé, Julia può soltanto vedere le fredde pareti della cella sotterranea in cui si trova rinchiusa!

Zagor n. 552, mensile
Lo scettro di Tin-Hinan
Soggetto e sceneggiatura: Mauro Boselli
Disegni: Michele Rubini
Copertina: Gallieno Ferri
Nello scettro di Tin-Hinan è contenuta l’ultima gemma superstite, tra quelle provenienti dallo scomparso continente di Atlantis che avrebbero potuto formare la pericolosa Chiave della Conoscenza… Le altre gemme, pare, sono scomparse per sempre con il diabolico professor Richter. Ma allora, perché, nel Sahara, la principessa Marada è stata misteriosamente rapita insieme allo scettro? Dov’è suo marito Andrew Cain, il cacciatore di mostri? Chi è l’uomo dalla maschera d’oro? Chi guida i cadaveri viventi che assalgono una pacifica famiglia di coloni? E perché Cico è stato scambiato per Zagor?… Tutti enigmi a cui lo Spirito con la Scure non può dare per ora una soluzione, impegnato com’è a battersi contro le Forze delle Tenebre!

RISTAMPE

Tex n. 283 , mensile
Il carro di fuoco
Soggetto e sceneggiatura: Gianluigi Bonelli
Disegni: Erio Nicolò e Vincenzo Monti/Giovanni Ticci
Copertina: Aurelio Galleppini
Un nero cappuccio cela l’orrido volto sfigurato dello scienziato Friederich Steiner. Lo studioso è ora il sakem dei Ghundar, indiani mutati dalle radiazioni emesse da un antico razzo di alieni rettiliformi atterrato sul Monte Rainier, e ora il folle minaccia i pards, suoi prigionieri. Ma l’inquietante regno di morte fondato da Steiner è destinato a crollare! L’estate successiva, gli Apaches stanno per essere deportati in Florida su un convoglio militare: Tex e Carson si accordano con Geronimo e Ulzana per bloccare il treno della vergogna.

In questo numero: da pag. 5 a pag. 47, si conclude l’avventura precedente (disegni di Nicolò e Monti); da pag. 48 a pag. 114, “Il carro di fuoco” (disegni di Ticci).

telegra_promo_mangaforever_2

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui