La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno e ne hanno scritto per primi stamattina alcuni tra i più importanti siti di informazione fumettistica d’oltralpe: Panini Comics non sarà più l’editore di materiale DC in Francia a partire da gennaio 2012.

La notizia è stata tra l’altro da poco confermata dalla stessa casa editrice modenese tramite la loro pagina Facebook, dove un laconico comunicato ha confermato il tutto ribadendo la grande sorpresa anche da parte loro per un annuncio così inatteso ed improvviso (ricordiamo che la Panini deteneva i diritti per pubblicare materiale DC in Francia dal 2005).

Non è ancora dato sapere chi sarà il nuovo editore che si occuperà di pubblicare le storie di Batman & Company in Francia, ma sembra particolarmente attendibile il nome di un colosso come Dargaud.

Non solo un’altra tegola per la nostra importante casa editrice (dopo il recente divieto Marvel di produrre materiale originale per ragazzi in Europa di cui vi avevamo già parlato), ma soprattutto una notizia che potrebbe essere anche preludio ad una nuova rivoluzione della casa editrice di Superman e Batman, che da quando è entrata a far parte della grande famiglia Warner Bros non ha lesinato nell’offrire sporadici colpi di scena a livello di politica aziendale.

Attendiamo gli sviluppi, quindi, soprattutto per vedere se ci sarà qualche grande stravolgimento anche qui da noi che possa coinvolgere la Planeta.

telegra_promo_mangaforever_2

4 Commenti

  1. non mi sorprende ,ero sorpreso invece che una casa editrice straniera pubblicasse materiale DC in Francia ,con i colossi editoriali che ci sono nel paese d’oltralpe… vediamo se anche in Italia ci sarà qualche scossone.

  2. Lo spero vivamente! Spero vivamente che la Planeta perda i diritti DC perché non ne posso più di buttare soldi sperando ogni volta di trovare un testo quantomeno sensato dentro l’albo!

  3. Secondo me questa notizia va interpretata con attenzione. Insomma, perché liquidare Panini? Dargaud si limiterà a dare più soldi alla casa madre, oppure c’è sotto il tentativo di valorizzare la DC attraverso una politica editoriale più efficace?
    Nel secondo caso ci sarebbero ragionevoli speranze di vedere la planeta mollare la DC. Perché se dietro questa mossa non ci sono solo interessi economici, ma anche una strategia mirata alla riqualificazione dei personaggi al di fuori degli States, l’attuale gestione italiana non ha scampo.

  4. Mah, semplicemente avranno offerto di più, si vedeva da come la proponeva che Panini non ci credesse poi tanto alla DC, faceva il minimo indispensabile per rispettare gli obblighi contrattuali credo, ossia un paio di mensili in edicola(Superman e Batman nella fattispecie) ed il resto come viene voglia a loro. Pote essere che è iniziata la liberazione della DC in Europa ma ci vorrebbe un editore Italiano che non detenga già la Marvel! :mrgreen:

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui