Deadpool: Ryan Reynolds ha pagato di tasca sua per avere gli sceneggiatori sul set

Pubblicato il 29 Agosto 2016 alle 10:00

Il film è disponibile in home video, il sequel uscirà il 12 gennaio 2018 negli USA.

Intervenuti alla trasmissione Geeking Out, Paul Wernick e Rhett Rheese, sceneggiatori di Deadpool e attualmente al lavoro sul sequel, hanno dichiarato: “Siamo stati sul set tutti i giorni. Ryan ci voleva lì, abbiamo lavorato al progetto per sei anni. Il nucleo creativo eravamo noi, Ryan e il regista Tim Miller. La Fox non voleva pagarci per stare sul set. Ryan Reynolds ha pagato di tasca sua.”

Tratto dal fumetto sul più irriverente anti-eroe dell’universo Marvel, Deadpool racconta la storia del mercenario Wade Wilson, ex agente operativo delle Special Forces, che, dopo essere stato sottoposto a un terribile esperimento, acquisisce l’eccezionale potere del Fattore Rigenerante e abbraccia una nuova identità. Con la sua nuova abilità di guarire rapidamente e un pungente senso dell’umorismo, Deadpool andrà a caccia dell’uomo che gli ha quasi rovinato la vita. Il film uscirà in home video il 10 giugno in Italia.

Articoli Correlati

L’Image Comics apre i festeggiamenti per il suo trentesimo anniversario con il ritorno sugli scaffali di uno dei titoli di...

05/01/2022 •

12:48

La DC ha diffuso un primo teaser trailer, corredato da un’intervista alla produttrice e regista Ava DuVernay (Selma –...

05/01/2022 •

12:23

Negli ultimi giorni si sono diffuse voci insistenti sulla possibilità che Harrison Ford potrebbe tornare ad interpretare il...

05/01/2022 •

11:36