Pokemon GO, sempre più città americane si scagliano contro Niantic e l’app

Pubblicato il 26 Agosto 2016 alle 11:00

Il successo improvviso di Pokemon GO ha spiazzato tutti, ma si stanno ora prendendo precauzioni contro i problemi legati al fenomeno.

Dopo l’improvviso successo di Pokemon GO, che ha letteralmente spiazzato tutti e creato non pochi problemi di ordine pubblico, molte città americane (accodandosi anche ad interi stati) si stanno scagliando contro Niantic e l’app.

The Milwaukee Parks and Recreation Department avrebbe infatti inviato una lettera agli sviluppatori, con l’intento di far passare il posizionamento di PokeStop e Palestre sotto l’approvazione dell’associazione: secondo quest’ultima, da quanto evince dal contenuto della lettera inviata al CEO Niantic John Hanke, la presenza di punti focali del gioco in alcuni parchi avrebbe causato non pochi problemi di ordine pubblico, con l’aumentare di parcheggi non autorizzati, orari di chiusura non rispettati e business irregolari sfruttando il successo del gioco.

Milwaukee non è stata l’unica città a lamentarsi: anche Chicago ha avuto problemi con la posizione di alcuni PokeStop, così come il Lago Michigan ha subito dei danni ecologici causati dagli allenatori.

(via CB)

Articoli Correlati

La notizia che emerge dell’ultimo Connect pubblicato dalla DC Comics è che la serie Wonder Girl di Joelle Jones chiude con...

15/01/2022 •

17:45

Scorrendo la lista delle uscite Panini Comics di Marzo 2022 bisogna sicuramente segnalare l’edizione definitiva di Rat-Man, la...

15/01/2022 •

16:27

La DC ha annunciato la pubblicazione di Flashpoint Beyond, undici anni dopo l’uscita di Flashpoint, la storia in cui Flash ha...

15/01/2022 •

14:27