Il finale della seconda stagione ha spalancato le porte a Flashpoint, ma non è l’unica possibilità scaturita: vedremo Black Flash?

Uno degli eventi certamente più sconvolgenti del finale della seconda stagione di Flash è stato sicuramente il ritorno indietro nel tempo di Barry e il conseguente salvataggio della madre, azione che porterà ad un inevitabile Flashpoint.

Questa però non è stata l’unica azione in grado di spalancare le porte a scenari futuri: anche la sconfitta di Zoom è stato un evento importante, che darà un’altra possibilità narrativa agli sceneggiatori. Questo perchè, quando gli Spettri del Tempo hanno ucciso Hunter Zolomon, abbiamo visto il velocista diventare quasi scheletrico, con una somiglianza pazzesca al Black Flash dei fumetti, colui che rappresenta la morte per tutti i corridori DC Comics. E’ stato un semplice easter egg? A detta del produttore Andrew Kreisberg, assolutamente no.

“E’ stata una cosa fatta di proposito. Ci piace lavorare con Teddy Sears, è un attore incredibile e una persona straordinaria, ha determinato in parte il successo di questa seconda stagione. Non ci sono progetti immediati per un Black Flash nello show, ma è sicuramente un’ipotesi che teniamo in considerazione. Lo vedrete in futuro” dichiara il produttore a EW.

Anticipazioni dunque per le stagioni a venire, in attesa di gustarci questo Flashpoint e l’intera terza stagione.

(via CB)

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui