Il sindaco di una piccola cittadina francese ha chiesto a Niantic di togliere tutti i punti focali di Pokemon GO dal territorio da lui amministrato, poichè, secondo lui, non ben accetto dai cittadini.

Sorpresa? No, ormai ci si è fatta l’abitudine: arriva a Niantic l’ennesima richiesta di rimozione di PokeStop e Palestre, stavolta però per un’intera città,  Bressolles, piccolo territorio nella Francia orientale.

Ad effettuare la richiesta è stato direttamente il sindaco Fabrice Beauvois, secondo il quale il gioco non sarebbe ben visto dai cittadini: “Quando qualcuno vuole aprire un bar o un ristorante, deve chiedere il permesso al sindaco ed ottenere l’autorizzazione dall’amministrazione, perchè si tratta di proprietà pubblica. Anche se si parla di insediamenti virtuali, la stessa cosa vale per Niantic.

Loro usano il mondo come un grande parco giochi, ma non funziona così. Devo tutelare la quiete cittadina, il gioco può creare seri problemi di dipendenza” le parole del sindaco.

Un’altra grana per Niantic, dopo i problemi di bot e le sempre più frequenti richieste di rimozione di PokeStop e Palestre. Per quanto ancora ci saranno i Pokemon a Bressolles?

 

(via CB)

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui